Insegnante contestata, rientra la protesta ma non per tutti

Sembra tornare il sereno alla materna Aquilone di Castelferretti dopo l'incontro con il sindaco Stefania Signorini. Ma qualcuno ha già deciso di ritirare il figlio

La maestra contestata rimarrà ma sarà affiancata da un'altra docente. Una soluzione per rasserenare gli animi dei genitori della materna Aquilone di Castelferretti che avevano fatto disertare la prima campanella di lunedì ai propri figli. La proposta, accettata in larga parte ma non da tutti, è stata illustrata al Castello nel corso di un incontro a porte chiuse tra il sindaco Stefania Signorini e gli stessi genitori. Ad accendere le preoccupazioni di questi ultimi una serie di voci, provenienti dai Comuni limitrofi dove la docente aveva prestato servizio nei precedenti anni scolastici, che dipingevano la stessa come troppo severa. Il sindaco Signorini lo ha definito "un buon compromesso" e la cosa sembra essere stata digerita dai genitori.

E sempre a Castelferretti è stato il sindaco nel suo giro di incontri con gli studenti dopo l'avvio dell'anno scolastico. Tappa a Da Vinci e Montessori dove la Signorini ha lanciato un appello all’inclusione. «È importante essere bravi a scuola – ha sottolineato il primo cittadino – ma lo è altrettanto accogliere tutti i compagni di classe, anche quelli più timidi, che hanno difficoltà di rapporto con gli altri. A nessuno piace stare in disparte, così come a nessuno piace essere preso in giro. Vorrei che la scuola sia per voi tutti un posto in cui stare bene». Il tour del sindaco Signorini nelle scuole cittadine è iniziato lunedì dalla elementare Mercantini e proseguirà nei prossimi giorni negli altri plessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento