Mangialardi: «Opposizione integerrima e competente alla destra sovranista»

Così Maurizio Mangialardi nel suo messaggio di ringraziamento agli elettori all'indomani del voto delle regionali

Maurizio Mangialardi (foto di repertorio)

ANCONA - «A nome mio e di tutta la coalizione voglio esprimere il più sentito ringraziamento alle tante marchigiane e ai tanti marchigiani che hanno voluto accordare il loro voto al nostro progetto politico per le Marche. Ho vissuto una campagna elettorale entusiasmante, girando in lungo e in largo le Marche, da nord a sud, dalla costa all'Appennino, incontrando tante realtà imprenditoriali che tra mille difficoltà lottano ogni giorno per creare lavoro e ricchezza, associazioni del volontariato che svolgono quotidianamente la loro generosa azione per far sì che nessuno sia mai lasciato indietro, organizzazioni culturali e ambientaliste impegnate costantemente a promuovere la bellezza del nostro patrimonio artistico e del nostro paesaggio». Così Maurizio Mangialardi nel suo messaggio di ringraziamento agli elettori all'indomani del voto delle regionali, che ha visto trionfare il candidato del centrodestra Francesco Acquaroli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ringrazio anche coloro che mi hanno sempre accolto con la massima disponibilità e gentilezza - continua Mangialardi - dandomi la possibilità di far conoscere le Marche che avremmo voluto costruire insieme per rialzare la regione dopo il dramma del Covid. Sapevamo di essere di fronte a una sfida difficile, ma l'abbiamo affrontata con la consapevolezza di avere nelle nostre mani la ricetta giusta per dare le risposte che i marchigiani attendono da anni. Evidentemente non è bastato e ora dovremo approfondire le ragioni di questa sconfitta, che non possono essere assolutamente affidate a una superficialità da social network. Dispiace perché sono convinto che le Marche abbiano davvero perso una grande occasione. Rinnovo il mio augurio di buon lavoro a Francesco Acquaroli ma una cosa è certa, non resteremo passivi di fronte alle quelle decisioni che riterremo lesive degli interessi delle Marche e svolgeremo con serietà e competenza il ruolo di opposizione che i cittadini ci hanno affidato. Saremo molto severi e integerrimi nel controllare come i vaghi auspici e le grandi promesse che hanno permesso alla destra sovranista e populista di vincere verranno tradotte in proposte concrete: dalla riapertura degli ospedali al reperimento delle risorse per sanare i ritardi infrastrutturali, dall'immediata ricostruzione delle aree terremotate al rilancio del nostro tessuto produttivo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento