Parchi pubblici e aree verdi, giardinieri all'opera in tutto il Comune

Procederanno ininterrottamente lavorando su parchi, zone a verde e pertinenze stradali in tutta la città, completando nell’arco di un paio di settimane un primo importante intervento e garantendo poi il mantenimento del taglio per tutto il periodo estivo

JESI - Parchi pubblici ed aree verdi ripuliti per restituirli ai cittadini dopo che ne è stato vietato l’accesso per oltre un mese a causa dell’emergenza Coronavirus. I giardinieri della ditta a cui sono stati assegnati i lavori hanno iniziato il taglio suddivisi in due squadre, una partita dalla zona est (l’ex Smia), l’altra dal lato opposto (zona giardini pubblici). Procederanno ininterrottamente lavorando su parchi, zone a verde e pertinenze stradali in tutta la città, completando nell’arco di un paio di settimane un primo importante intervento e garantendo poi il mantenimento del taglio per tutto il periodo estivo.

Intanto è allo studio dell’Amministrazione comunale la modalità di utilizzo dei parche a partire da lunedì prossimo, tenendo conto delle ultime disposizioni del Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri. In esso è disposto che restino chiuse le aree attrezzate per il gioco e che l’accesso al pubblico è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento e della distanza di sicurezza interpersonale di un metro. A tal fine il Decreto prevede peraltro che il sindaco possa disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare il rispetto delle disposizioni. A proposito di verde, stavolta su area privata, JesiServizi informa che con la riapertura del Centro Ambiente del Boario fissata per il 4 maggio (dal lunedi al venerdì ore 13-19, il sabato ore 7-13), dalla prossima settimana cominceranno ad essere rimossi i contenitori per la raccolta degli sfalci disseminati in città. Una scelta, questa, legata al fatto che tali contenitori purtroppo non sono correttamente utilizzati, vanificando gli sforzi che pure molti cittadini osservano. Ad ogni modo gli sfalci privati potranno essere portati gratuitamente al Centro Ambiente. In alternativa JesiServizi attiva un servizio in abbonamento annuale ad un prezzo minimo concedendo un contenitore e procedendo poi al ritiro periodico, oppure un servizio diretto su  chiamata (info 0731 538233). In tema di verde c’è da segnalare infine che è stato pubblicato il bando per la sponsorizzazioni di rotatorie. Da segnalare i 30 giorni di tempo per candidarsi alla gestione della nuova rotatoria che sta sorgendo all’incrocio della Zipa (da lunedì ripartiranno i lavori dopo lo stop imposto dal Decreto sul contenimento dell’emergenza Coronavirus), oltre alle due ancora disponibili l’una all’incrocio tra Viale Verdi, Viale Martin Luter King e Viale papa Giovanni XXIII, l’altra all’incrocio di Minonna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

  • Sconfitta dal Marina alla prima di campionato, l'Anconitana è già una delusione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento