Il Teatro entra in Tribunale, Ancona omaggia le vittime delle stragi di mafia

Per la prima volta un Tribunale ospiterà uno spettacolo teatrale, che sarà dedicato alle vittime delle stragi di mafia nell'anniversario dell'attentato di Capaci

Il palcoscenico nella corte del Tribunale

Si alza il sipario sul Tribunale di Ancona, e succede in senso letterale. Al piazzale del piano terra è già stato allestito un palcoscenico che giovedì 23 maggio (con repliche il 24 e il 25 maggio) ospiterà lo spettacolo teatrale “Paragoghè” (depistaggio) prodotto da Marche Teatro con la regia di Marco Baliani. Una rappresentazione all’interno di un Tribunale non si era mai vista prima d’ora in Italia e “Paragoghè” racconterà le stragi di mafia compiute in Italia. La “prima”, non a caso, andrà in scena proprio il giorno dell’anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita i lmagistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Diciassete gli attori in scena, che dale 21 si alterneranno tra recitazione e spettacolo parlato (info 071/ 52525). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella stessa giornata il Palazzo di Giustizia sarà formalmente intitolato a Vittorio Salmoni, magistrato vittima delle leggi razziali. Tra gli anni ’30 e ’40 Salmoni venne allontanato dalla sua professione e fu anche costretto a nascondersi dai rastrellamenti dei nazisti. La struttura prenderà il suo nome con una cerimonia ufficiale mentre le singole aule saranno dedicate alla memoria di storici avvocati o di chi ha sacrificato la propria vita nelle stragi di mafia e terrorismo. La Corte al piano terra si chiamerà dunque “Corte Falcone e Borsellino” e tra gli ospiti è atteso il figlio di Paolo Borsellino. Una delle aule porterà il nome della prima donna avvocato, Elisa Comani. Le altre saranno dedicate all’avvocato Arturo Vecchini e a chi ha sacrificato la propria vita per la giustizia: Rosario Livatino, Mario Amato, Giorgio Ambrosoli, Fausto Angelucci, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Guido Galli, Peppino Impastato, Emanuela Loi, Umberto Morimile e Arturo Petrelli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento