Uccidere tra una risata e l'altra, Guidi e Ingrassia divertono le Muse con "Serial killer per signora"

Fino a domenica al Teatro delle Muse le repliche dello spassoso musical/thriller che vede in scena i figli d'arte Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia e le cantanti/attrici Teresa Federico e Alice Mistroni

Un'immagine di scena

Donne strangolate e un bacio con rossetto rosso: ecco gli indizi in mano al buon detective newyorchese Morris Bromo, interpretato da Giampiero Ingrassia, impegnato a risolvere il caso di un temibile serial killer, sulla scena Gianluca Guidi. Un detective e un assassino un po' strampalati che si rincorrono per tutto lo spettacolo cercando l'un l'altro di dare un senso alle loro vite vuote e insignificanti. Questa a larghe maglie la trama dello show offerto ieri sera alla prima delle quattro repliche di Serial killer per signora, fino a domenica in scena al Teatro delle Muse (fino a sabato ore 20,45, domenica ore 16,30). Sul palco coi due figli d'arte le ottime cantanti/attrici Teresa Federico, protagonista in Tv della fiction “Il paradiso delle signore” e Alice Mistroni, già presente nei musical Grease, Shrek, La Bella e la Bestia, Peter Pan. La prima nelle vesti di Sarah Stone, la donna perfetta in un mondo perfetto, alla ricerca disperata di un uomo imperfetto e semplice, che troverà in Morris, la seconda nei panni di una madre rompiscatole e soffocante verso un figlio un po' bamboccione. In mezzo le magistrali interpretazioni della Mistroni delle donne uccise, mirabili siparietti tragicomici giocati tra musica, canto, danza e parole, che riescono a rendere il drammatico tema dell'omicidio come un gioco in cui il pubblico attende tra una risata e l'altra il palesarsi della prossima vittima. 

Il musical di Douglas J. Cohen, tratto da un racconto di William Goldman per la regia di Gianluca Guidi, pur nella leggerezza della commedia offre brevi spunti di riflessione e introspezione, come la ricerca ossessiva del successo del killer Cristopher Kit Gill, un attore scarso che si macchia di sangue per fare notizia sui giornali e diventare "famoso". Tutto ciò allo scopo di compiacere finalmente la madre da poco defunta, compianta attrice hollywoodiana troppo occupata dalle copertine e dalle scene per dare affetto al figlio, che nell'omicidio tenta di trovare la sua rivincita sulla vita comparendo sulla prima pagina del mitico "New York Times". Il musical/thriller risulta allegro e scanzonato, reso piacevole dalle belle voci dei quattro protagonisti in scena (a tratti molto stridula quella della madre di Morris come da copione), dalla padronanza del palco, dall'abilità interpretativa e dalla completezza della performance, data da continui salti dal recitato, al canto, al ballo, alla mimica e alla gestualità a tratti esasperate richieste dallo stile della piéce: non altro del resto potevamo aspettarci con artisti di tale calibro sul palco. Consigliato per una serata all'insegna del divertimento... aspettando l'immancabile colpo di scena finale! La Compagnia incontrerà il pubblico sabato 4 marzo alle ore 18.30 al musecaffé per il ciclo “L’aperitivo con gli artisti”. A condurre l’incontro la giornalista ed editore Valentina Conti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento