rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Eventi

Ancona e i suoi 102 eventi dal centro ai quartieri: «Ma ancora nessuna richiesta per il Porto Antico»

Dallo sport alla cultura, passando per il teatro e i concerti: volti noti e nomi eccellenti per il calendario di Ancona Estate 2022. Gli eventi presentati dagli assessori Paolo Marasca e Stefano Foresi

ANCONA - Un ricco calendario di eventi e spettacoli: il cartellone di Ancona Estate riprende vigore con gli obiettivi di sostenere le compagnie penalizzate dallo stop causa pandemia e di realizzare momenti di aggregazione non solo alla Mole, ma anche nei vari quartieri, anche quelli periferici. Questa mattina all'Edicola di piazza Roma gli assessori alla Cultura Paolo Marasca e alla Partecipazione Democratica Stefano Foresi hanno presentato il lungo elenco di appuntamenti che si susseguiranno fino alla fine dell'estate. 

Gli eventi di Ancona Estate 2022

Nel 2020 e nel 2021 Ancona ha avuto una programmazione importante, nonostante i vincoli della pandemia. «Le caratteristiche dei luoghi di spettacolo lo hanno permesso – afferma l'assessore al Turismo e cultura Paolo Marasca - siamo una città fortunata. La Mole si è fatta accogliente e ha permesso lo svolgimento dei festival, il lavoro degli operatori del settore, e la resistenza della cultura di fronte al virus». 

Nonostante gli sforzi, però, la città ha dovuto rallentare: «Infatti nel 2019 la possibilità di una grande arena al porto antico era diventata realtà con il festival La mia generazione, e il centro città aveva ospitato una quota importante di spettacolo. Erano nati il Primo Piano festival, Si erano consolidate attività come lo Street Food Festival al porto antico e altre. In sintesi, nel biennio della pandemia Ancona ha garantito tanto spettacolo. La comunità culturale della città ha permesso questo. Non solo i luoghi. Ma Ancona si è adattata, e ha dovuto fare a meno di alcuni momenti di aggregazione che erano in una fase di grande crescita». Inoltre un'altra grande sfida è riuscire ad organizzare eventi nonostante il periodo di difficoltà economiche e gli aumenti energetici: «Ancona può contare su alcuni punti di forza però – sottolinea l'assessore – come  la reputazione che si è guadagnata in questi anni a livello nazionale, la voglia di ritornare a stare assieme e a fare spettacolo, che investe con forza tutte le persone del settore. Le scelte compiute per la programmazione comunale del 2022 sono legate a questa congiuntura duplice: la voglia, la difficoltà». 

La Mole e i festival

Oltre ai 40 spettacoli e sessanta eventi in programma alla Mole Vanvitelliana (sul palco nomi importanti come The Tallest Man On Earth, Nu genea, Valerio Lundini, Rodrigo D'Erasmo, Motta, On, Lodo Guenzi, Rita Marcotulli, David Linx, Ada Montellanico, Filippo Timi, Dumbo Gets Mad), anche piazza del Papa torna a rivivere grandi emozioni.  Il "pedanone", un palco adatto alla platea ospitata nell'area monumentale della piazza, ospiterà 10 presentazioni di libri, 3 concerti jazz di caratura nazionale in collaborazione con Puglia Sound, 2 concerti soft pop, 1 appuntamento degli Amici della Musica, il festival di letteratura Berta Filava, organizzato da un team di giovanissimi del territorio, e una serie di incontri del festival Adriatico Mediterraneo e del festival La Mia Generazione. Accanto a questi eventi, la piazza è una delle possibili sedi di alcuni set del festival La Mia Generazione. 

Il 24 luglio, in via del tutto eccezionale, il Teatro delle Muse che normalmente è chiuso in estate offrirà il palco allo spettacolo legato al workshop organizzato dal Conero Dance Festival con Malou Airaudo, una delle più importanti coreografe e danzatrici del mondo. L'occasione di avere un'artista così importante, infatti, ha convinto il Comune di Ancona ad affiancare gli organizzatori mettendo a disposizione la platea del teatro.

Mentre l'assessore alla Cultura conferma il successo della mostra del fotografo delle rock-star Guido Harari alla Mole, «c'è anche uno sconto per chi va al concerto di Vasco visto che i due sono molto amici», purtroppo conferma anche come «non ci sia stata ancora nessuna richiesta» per organizzare kermesse al Porto Antico: «Ancora - spirga Marasca - non ci sono state richieste, neppure dallo street food. Ma il Comune è sempre aperto e stanno verificando se ci possono essere delle iniziative da programmare nella parte finale dell’estate». 

Non solo centro 

Nell'ottica di realizzare una sorta di «teatro diffuso» il Comune, come anche negli anni passati, organizza concerti e spettacoli anche fuori dal centro. Dai tributi musicali al parco di Posatora, all'inaugurazione di un nuovo spazio alle Palombare con il concerto di "Folcantina" fino alla rassegna di Accademia56 e al teatro dei Burrattini a Brecce Bianche. 

Primo Piano Spin off 

Il Comune di Ancona, con una serie di commercianti del quartiere, stanno programmando una serie di attività e iniziative nell'area del Mercato del Piano. Le iniziative (concerti, degustazioni, incontri) sono progettate e realizzate dalle realtà del quartiere con il sostegno dell'amministrazione. Il calendario è in fase di costruzione. Nel quartiere nasce, dall'iniziativa di giovani artisti e curatori del territorio ma noti a livello nazionale, una realtà che si dedica all'arte contemporanea. Anco ospita residenze, moltre e altro in una programmazione triennale patrocinata dal Comune e inaugura nel periodo estivo la mostra. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona e i suoi 102 eventi dal centro ai quartieri: «Ma ancora nessuna richiesta per il Porto Antico»

AnconaToday è in caricamento