Fisco, le Marche tra le regioni più tartassate da Comuni e altri enti locali

Il centro studi della Cgia di Mestre ha stilato la classifica del gettito pro capite delle varie regioni d'Italia. Ecco quanto pagano i marchigiani

Le Marche figurano al quinto posto tra le regioni d'Italia che hanno pagato più tasse alle amministrazioni locali. Comuni, Province e Comunità Montane sono costate 649 euro pro capite, dato superiore alla media nazionale di 585 euro. Prima di noi solo Liguria (854 euro), Toscana (713), Abruzzo (667) ed Emilia Romagna (651). La situazione, per le tasche dei contribuenti, migliora se si guarda alla tassazione regionale e a quella nazionale. Per quanto riguarda la prima i marchigiani pagano 758 euro pro capite contro una media italiana di 825 euro. Alle Amministrazioni centrali vengono versati invece 6.839 euro contro una media nazionale di 7.390 euro. 

A conti fatti, in questa classifica del Fisco, comprendendo tutte le voci (amministrazioni centrali, regionali e locali) siamo al decimo posto con 8.246 euro pro capite (media Italia 8.800). L'elaborazione dei dati condotto dall'ufficio studi della Cgia di Mestre ha preso in considerazione il gettito di imposte, tasse e tributi versati dai lavoratori dipendenti, dagli autonomi, dai pensionati e dalle imprese per l'anno 2015. La media è stata fatta con la popolazione residente, neonati e ultracentenari compresi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento