Sabato, 19 Giugno 2021
Economia

Lavoro: ad Ancona 2,2 milioni di ore di cassa integrazione

A novembre le ore di CIG nella Provincia di Ancona superano i 2,2 milioni, di cui 678mila di ordinaria, 1,4 milioni di straordinaria e 175mila in deroga. Vilma Bontempo: "Dati drammatici"

A novembre le ore di CIG nella Provincia di Ancona superano i 2,2 milioni, di cui 678mila di ordinaria, 1,4 milioni di straordinaria e 175mila di CIG in deroga.
Il valore della CIG a novembre 2012 non solo risulta il più elevato dall’inizio dell’anno, ma è anche superiore a quello registrato nello stesso mese degli anni scorsi: quasi il triplo rispetto a 2009 e 2010 e quasi il quadruplo del 2011.

Le ore di CIG cumulate nel periodo “gennaio-novembre” sono pari a 13,2 milioni e corrispondono al mancato lavoro di oltre 8mila persone. Inoltre, le ore di CIG cumulate dall’inizio dell’anno sono superiori a quelle cumulate nello stesso periodo nel 2009 (+73,7%), nel 2010 (+14,7%) e nel 2011 (+47,9%).

Di seguito, le tendenze per le varie componenti della CIG:

- Le ore di CIG ordinaria sono pari a 678mila, più del quadruplo sia rispetto ad ottobre 2012 che rispetto a novembre 2011. Inoltre, considerando il valore cumulato della CIG ordinaria nel periodo “gennaio-novembre”, per il 2012 si ha un monte ore che supera quello del 2011 del 73%. I settori più interessati dall’incremento tra ottobre e novembre sono quello del mobile (152mila ore), della meccanica (408mila ore, il quintuplo rispetto ad ottobre).
- Le ore di CIG straordinaria sono pari ad 1 milione e 400mila, il quadruplo rispetto ad ottobre ed il triplo rispetto a novembre 2011. Inoltre, considerando il valore cumulato della CIG straordinaria nel periodo “gennaio-novembre”, nel 2012 si registra il monte ore più elevato dall’inizio della crisi. Molto consistente è l’incremento delle ore di CIG straordinaria per il settore della meccanica: dalle 222mila ore di ottobre al milione di novembre.
- Le ore di CIG in deroga sono pari a 175mila, quasi la metà di quelle richieste ed autorizzate ad ottobre, ma il 35% in più rispetto a novembre 2011.


“Sono dati drammatici – commenta Vilma Bontempo, segretaria Cgil Ancona -: non solo non siamo fuori dal tunnel ma è difficile immaginare una ripresa nel 2013 che, per quanto auspicata, resta ancora lontana. E’ assurdo e da irresponsabili che, in questa situazione, si pensi di tagliare le risorse per gli ammortizzatori in deroga come il Governo vorrebbe fare con la legge di Stabilità”.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: ad Ancona 2,2 milioni di ore di cassa integrazione

AnconaToday è in caricamento