Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

La crisi morde, ma gli under 30 fanno ancora impresa

In controtendenza rispetto all'andamento record della disoccupazione giovanile, aumentano del 3 per cento le imprese individuali condotte da under 30 nei diversi settori economici nelle Marche

In controtendenza rispetto all’andamento record della disoccupazione giovanile, aumentano del 3 per cento le imprese individuali condotte da under 30 nei diversi settori economici nelle Marche, dall’agricoltura all’industria, fino al commercio.

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Movimprese relativi al terzo trimestre 2012 rispetto a quello precedente, in occasione della divulgazione dei dati Istat sulla salita del tasso di disoccupazione giovanile a livello nazionale, balzato a novembre al 37,1%.

Di fronte alle crescenti difficoltà economiche ed occupazionali è un segnale incoraggiante, sottolinea la Coldiretti, l’aumento dei giovani che decidono di scommettere in proprio sul futuro con l’apertura di attività imprenditoriali.

Sono circa 5.500, continua la Coldiretti Marche, le imprese italiane condotte da giovani con età inferiore ai 30 anni nelle diverse attività produttive, puntando spesso sull’innovazione e sulla creatività nonostante debbano affrontare le difficoltà nella realizzazione degli investimento per i maggiori ostacoli nell’accesso al credito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi morde, ma gli under 30 fanno ancora impresa

AnconaToday è in caricamento