L'Oipa informa

L'Oipa informa

Neve e gelo in arrivo, ecco i consigli dell'OIPA per proteggere i nostri amici animali

In questo breve articolo, cercheremo di darvi alcune informazioni utili per imparare a proteggere i vostri cani dall'ondata di gelo nel rispetto delle leggi nazionali e regionali

Foto di repertorio

Ciao a tutti amici lettori, in questo periodo le temperature si sono abbassate e, nei prossimi giorni, arriverà il gelo di Burian che metterà in difficoltà anche i nostri animali. In questo breve articolo, cercheremo di darvi alcune informazioni utili per imparare a proteggere i vostri cani dall'ondata di gelo. Il primo consiglio, dettato dal buon senso, è quello di non lasciarli all'esterno dell'abitazione, togliendoli dal contatto con l'acqua, la neve e il ghiaccio.

Leggi e regole di comportamento 

Se proprio non dovesse essere possibile e siete costretti a tenere l'animale all'esterno, ricordate che dopo la modifica di 2 anni fa, la nostra Legge Regionale (LR n.10/97) a tutela degli animali, vieta espressamente la detenzione degli animali a catena (sia essa fissa che mobile), mentre il nostro Regolamento Regionale (RR n.2/1001) decreta che: i cani di proprietà detenuti all'aperto devono avere la possibilità di ripararsi dal sole e dalle intemperie e devono disporre di una cuccia ben coibentata ed impermeabilizzata, con all'interno un pianale rialzato in materiale plastico o in listelli di legno, lo spazio occupato in modo permanente dagli animali da affezione deve essere mantenuto in buone condizioni igieniche, i cani detenuti prevalentemente in spazi delimitati necessitano di una area di almeno 8 metri quadrati per capo adulto. In presenza di locali di ricovero, comprensivi di cucce, questi devono essere aperti verso l'esterno, per consentire sufficiente illuminazione e ventilazione. Al cane deve essere assicurata, quotidianamente, la possibilità di muoversi liberamente.

Consigli pratici 

Oltre a ricordare l'osservanza delle normative, ci sentiamo anche di consigliarvi alcuni accorgimenti e rimedi naturali, per riparare le zampe del cane dal freddo e dalla neve. Infatti, le condizioni climatiche a cui andiamo incontro, possono essere seriamente pericolose anche semplicemente per una passeggiata fuori casa in presenza di neve e strade ghiacciate, poichè l’esposizione e il contatto prolungato delle zampe al gelo, possono causare problemi al cane, procurandogli fastidio ma anche lesioni e tagli dolorosi. Da non sottovalutare affatto è la presenza del sale antigelo sulle strade: state attenti, perchè può causare diversi problemi. Il sale antigelo, infatti, può essere tossico per i nostri animali domestici che, leccandosi le zampe dopo la passeggiata, lo ingerirebbero a nostra insaputa. Per questo motivo, quando porterete il vostro Fido a fare una passeggiata, vi consigliamo di:

Far indossare al cane un cappottinino che lo protegga dallo sbalzo termico tra dentro e fuori;

Fate delle passeggiate più brevi del solito, scegliendo le strade più pulite;

Se dovrete camminare in punti in cui la neve si alterna tra alta e bassa, portate con voi un'asciugamano, utile a rimuovere la neve dalle zampe e sotto i polpastrelli.

Il preparato naturale per ammorbidire le zampe

Al vostro rientro a casa, così come voi modificherete il vostro abbigliamento da appartamento, vi consigliamo di pulire con acqua calda le zampe del cane, utilizzando un catino posizionare subito dopo la porta di casa. Così facendo aiuterete il cane a riscaldarsi e lo pulirete da quanto rimasto sotto le zampe. Vi consigliamo di asciugare bene le sue zampe utilizzando un panno morbido e, se la passeggiata è stata prolungata, applicategli un unguento per ammorbidirgli le zampe. Ecco un preparato naturale, innocuo per il vostro cane in caso di ingerimento, che potete creare a casa con molta facilità: 1 cucchiaino da caffè di cera cera vegetale, 1 cucchiaio da minestra di burro di karitè, 2 cucchiai da minestra di olio d’oliva (in alternativa olio di mandorle dolci o di girasole), 2 cucchiai da minestra di olio di cocco, 1 pentolino per gli ingredienti, 1 pentola più grande per il bagnomaria. Una volta reperiti tutti gli ingredienti, versateli e fateli sciogliere a bagnomaria in un pentolino. Una volta ottenuto un composto liquido e quando gli ingredienti si sono amalgamati, versate con cautela il composto liquido in piccoli contenitori (vanno bene scatoline in metallo o vetro, recuperati da creme per il viso o per le mani). Fate raffreddare il tutto, ed applicatelo sulle zampe dei vostri cani (o gatti, è indifferente).

Prima di salutarci, vogliamo ricordarvi nuovamente che, viste le temperature in arrivo, sarebbe buona norma non lasciare permanentemente o per periodi lunghi il vostro animale al freddo. Tuttavia tenete comunque presente che per il vostro cane, resta fondamentale la sua passeggiata in vostra compagnia, anche in presenza di freddo o di neve (con i dovuti accorgimenti consigliati). I cani hanno bisogno di fare esercizio fisico tra i 30 minuti e le due ore ogni giorno. L'adeguato esercizio, infatti, ne aiuta la digestione e previene l'obesità, portatrice di malattie come il diabete di tipo 2, artrosi, ipertensione o malattie cardiache. A questo punto è proprio tutto e quindi noi vi salutiamo con un, viste le temperature, caloroso abbraccio. Alla prossima e continuate a seguirci e a sostenerci, su www.oipa-ancona.org

L'Oipa informa

L'Organizzazione Internazionale Protezione Animali ha lo scopo di tutelare gli animali da ogni forma di maltrattamento. Questo blog è stato creato in collaborazione con AnconaToday appositamente per dare risposte, sul mondo animalista, ai cittadini di Ancona e provincia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • grazie dei consigli!!

Torna su
AnconaToday è in caricamento