rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Aziende

Il superyacht M/Y Ciao, un'opera d'arte di 52 metri firmata CRN: 4 ponti, grandi spazi en plein air e zone social

Realizzato completamente in alluminio, M/Y CIAO è stato progettato e costruito da CRN in stretta collaborazione con lo studio di design e architettura Omega Architects, che ne ha concepito le linee esterne, e con lo studio di architettura Massari Design, che ha curato le zone ospiti esterne e gli interior

ANCONA - Una nuova opera d’arte firmata CRN è scesa per la prima volta in mare. Il bespoke yacht CRN 142, che sarà consegnato come M/Y CIAO, è stato varato oggi nella Superyacht Yard Ferretti Group di Ancona con un’emozionante cerimonia privata alla presenza dell’armatore, del top management dell’azienda e dei dipendenti con le loro famiglie.

Il 52 metri è stato venduto mediante il broker Eduardo Cury, Presidente di Miami Yacht Access. Il cliente è rappresentato da Antonello Vittorio Meloni. Realizzato completamente in alluminioM/Y CIAO è stato progettato e costruito da CRN in stretta collaborazione con lo studio di design e architettura Omega Architects, che ne ha concepito le linee esterne, e con lo studio di architettura Massari Design, che ha curato le zone ospiti esterne e gli interiors. Con i suoi 52 metri di lunghezza, un baglio di 9 m e un gross tonnage di 499, il nuovo true custom yacht si sviluppa su quattro ponti e può comodamente accogliere a bordo fino a 10 ospiti nella suite armatoriale posta nel Main Deck e nelle 4 cabine VIP situate nel Lower DeckCRN M/Y CIAO è un’opera sartoriale e altamente artigianale che si distingue per linee esterne tese e slanciate che, insieme alla prua quasi verticale, ne esprimono la decisa personalità sportiva e dinamica.

Grandi finestrature scure a tutta altezza, sul ponte principale e sull’upper deck, si fondono in un continuum visivo offrendo panorami infiniti sul mare e salvaguardando al contempo la privacy. Anche la  timoneria è dotata di tre ampie vetrate che valorizzano la linea esterna offrendo continuità spaziale e visiva senza interruzione. Lo yacht riflette la visione di un armatore esperto che ha specificatamente richiesto confortevoli spazi “en plein air” e massima attenzione alla progettazione delle zone social. Nasce così una nave da diporto ispirata al perfetto equilibrio tra gli spazi e connotata da una forte relazione tra gli ampi e luminosi volumi interni ed esterni, così da creare una fusione percettiva e funzionale tra indoor e outdoor. Tanti gli elementi che consentiranno all’armatore e ai suoi ospiti di condividere un’impareggiabile esperienza di crociera: dalle confortevoli e versatili aree lounge con solarium e spa pool, sul Sun Deck e sul Main Deck, all’ampia area “alfresco dining” sull’Uper Deck, fino ai luminosi e spaziosi saloni del Main Deck e dell’Upper Deck, pensati sempre in chiave fluida e conviviale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il superyacht M/Y Ciao, un'opera d'arte di 52 metri firmata CRN: 4 ponti, grandi spazi en plein air e zone social

AnconaToday è in caricamento