Salute

"Una cicogna per la sclerosi multipla", premiato anche l'Ospedale di Ancona

Il premio è stato concesso dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere

L’azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona è parte della rete dei 77 centri in tutta Italia che hanno ricevuto il riconoscimento “Una cicogna per la sclerosi multipla”. Il premio è stato concesso dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (onda) nell’ambito di un progetto - realizzato con il patrocinio di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla e SIN, Società Italiana di Neurologia, e il contributo incondizionato di Teva volto a migliorare l’accessibilità ai servizi erogati dal centro clinico sclerosi multipla.

Il centro è attivo presso la Clinica di Neurologia diretta dal prof. Mauro Silvestrini ed è coordinato dalla dr.ssa Maura Chiara Danni al fine di sostenere le donne colpite dalla malattia alla ricerca di una gravidanza. Tutti i centri della rete onda adottano un approccio multidisciplinare nel trattamento delle pazienti che vorrebbero diventare mamme, proponendo percorsi clinici dedicati e counselling preconcezionale.
Il progetto vuole lanciare alcuni importanti messaggi: si può diventare mamme con la sclerosi multipla; la sclerosi multipla non è trasmissibile ai propri figli; le terapie modificanti il decorso della malattia non rappresentano un ostacolo assoluto al progetto di gravidanza e non vi sono aumentati rischi di anomalie congenite nei prodotti del concepimento. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una cicogna per la sclerosi multipla", premiato anche l'Ospedale di Ancona

AnconaToday è in caricamento