Spacca-Ceriscioli, scintille ravvicinate all’assemblea dei giornalisti

Spacca: "La rottura col Pd? La politica guarda avanti". Ceriscioli: "Meglio cambiare che le nozze d'argento del presidente". Botta e risposta agli Stati Generali dell'Informazione organizzato dal Sindacato Giornalisti Marchigiani

Luca Ceriscioli (sinistra) e Gian Mario Spacca (destra)

Non un faccia a faccia vero e proprio ma la prima volta insieme a parlare di informazione per Luca Ceriscioli, candidato del Pd a governatore delle Marche, e Gian Mario Spacca, presidente uscente alla rottura con i vecchi compagni di viaggio del centrosinistra e ora candidato di Marche2020, Alleanza Popolare e Forza Italia. L’occasione è stata data dagli Stati Generali dell’Informazione, organizzata dal Sindacato Giornalisti delle Marche all’interno dell’assemblea annuale che si è tenuta questa mattina all’hotel Concorde di Camerano. A parlare della “Crisi del settore, pluralismo minacciato” anche il senatore Francesco Verducci, vicepresidente della Commissione di Vigilanza Rai. I due candidati non si sono scambiati critiche dirette ma la domanda, scontata, è arrivata prima a Spacca e poi a Ceriscioli. “Perché si è arrivati alla rottura?” ha chiesto Giovanni Rossi, segretario regionale del sindacato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spacca cita Bill Clinton “Diceva: “Policy is tomorrow, not yedsterday”. Dobbiamo guardare avanti. Credo che ci sia schema diverso. La necessità di mettere al centro la produzione del reddito. La divisione non viene più per categorie astratte come destra sinistra ma tra produttori e distributori di reddito. C’è poco da distribuire occorre dare forza e protagonismo: produttori, artigiani, manifatturieri e giornalisti”. La frase non è proprio così (quella reale è “Yesterday is yesterday. If we try to recapture it, we will only lose tomorrow”)  ma il senso resta. «Dopo 25 anni di presenza in Regione - ha rimproverato Ceriscioli all’avversario - è patologico. Spacca ha votato la correttezza dei due mandati e poi si candida per il terzo. Più sano cambiare rispetto alle nozze d’oro del presidente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento