Regionali, gli Ingegneri di Ancona: «Bene Acquaroli su impegno per infrastrutture»

Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Ancona Alberto Romagnoli plaude al richiamo del neo governatore sulla necessità di impegnarsi per lo sviluppo del sistema delle infrastrutture

Francesco Acquaroli

ANCONA - «Accogliamo con favore la presa di posizione del neo eletto Governatore Francesco Acquaroli sull'emergenza infrastrutturale delle Marche, espressa durante la trasmissione TG 2 Post. Come ha detto il Presidente bisogna impegnarsi per contrastare questo ritardo che, aggiungo io, isola la Regione e la costringe ad inseguire le altre».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così il Presidente dell'Ordine degli ingegneri della provincia di Ancona, Alberto Romagnoli, da un lato raccoglie l'indicazione del nuovo Governatore sottolineando l'urgenza di recuperare il terreno perduto dal sistema infrastrutturale, dall'altro, non limitandosi al plauso, rilancia: «Occorre creare al più presto un tavolo tecnico regionale su questo tema che può e deve diventare prioritario per il nostro territorio. Come ingegneri diamo la piena disponibilità a partecipare e saremo soggetti propulsivi. Pochi giorni fa – prosegue Romagnoli - abbiamo infatti lanciato proposte concrete con lo studio di pre fattibilità sull'alta velocità ferroviaria nelle Marche, arretramento della ferrovia, riattivazione delle aree dismesse, potenziamento di quelle esistenti, necessarie a collegare le aree interne con il resto della Regione. Lo studio può essere considerato una base, fattibile, di confronto, ma siamo aperti al dialogo su questo e su altri possibili asset del sistema delle infrastrutture nelle Marche. Sino ad ora il mondo politico istituzionale, a livello nazionale e locale, non ha dimostrato grande coesione provocando ritardi economici che stiamo ancora scontando. Serve quindi – conclude il Presidente degli ingegneri dorici - un'accelerazione, gli ingegneri sono pronti, da subito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento