Assemblee cittadine e mantenere la stazione dei carabinieri, si presenta Morro d'Alba Comune

Introdotta dagli stornelli del gruppo folcloristico “la Damigiana”, la lista civica Morro d’Alba Comune ha presentato il proprio programma elettorale da giorni e lancia il candidato sindaco Enrico Ciarimboli

Presentazione programma Morro d'Alba Comune

Introdotta dagli stornelli del gruppo folcloristico “la Damigiana”, la lista civica Morro d’Alba Comune ha presentato il proprio programma elettorale da giorni e lancia il candidato sindaco Enrico Ciarimboli (foto in basso), che ha rimarcato l’intenzione di rafforzare l’identità di Morro d’Alba, ricca di storia, cultura e tradizione. Ha ribadito poi che, per quanto la vicenda del referendum sull’incorporazione con Senigallia appartenga al passato, nei cittadini rimane la memoria di un’amministrazione intenzionata a gestire la mancanza di fondi facendo sparire un intero paese. Per scongiurare l’accadere di vicende analoghe, è dunque necessario cambiare, avere il coraggio di rinnovarsi, perché se si sceglie sempre la stessa modalità nel fare le cose, queste rimarranno per sempre invariate. 

Il programma

"Il programma elettorale di Morro d’Alba Comune si basa sulla trasparenza amministrativa e sul coinvolgimento dei cittadini, che saranno sempre informati e coinvolti sulle decisioni da prendere per il proprio paese. Particolare attenzione verrà data alle peculiarità che distinguono la realtà morrese: il vino Lacrima e la bellezza del territorio. Verrà attivato un nuovo marketing territoriale incentrato sul turismo rurale e si attiveranno le procedure per entrare a far parte delle associazioni “Comuni virtuosi” e “il Club dei borghi più belli d’Italia”. Bisognerà quindi risolvere al più presto la situazione di degrado del centro storico e del camminamento “la Scarpa”. Particolare attenzione verrà data alla qualità della vita dei cittadini morresi. Occorre infatti migliorare e potenziare i servizi, a partire dagli orari di apertura del Municipio, e prendersi cura delle fasce più deboli. È necessario garantire uno standard elevato della scuola d’infanzia con la manutenzione di spazi interni ed esterni, e svolgendo iniziative che coinvolgano i piccoli cittadini. Verrà recuperata la piena funzionalità della Casa di Riposo, ampliando le sue funzionalità e adeguandole ai nuovi bisogni delle famiglie, affiancando alla tradizionale Casa di Riposo servizi di accoglienza diurna e housing assistito. Tra i servizi  di competenza del Comune c’è anche il Cimitero, che evidenzia un bisogno di manutenzione ordinaria più attenta e costante, e di un recupero delle aree storiche. Sarà compito dell’amministrazione di Morro d’Alba Comune creare i presupposti per una comunità aperta, solidale ed accogliente. In questo ambito i primi attori sono le associazioni, che saranno aiutate e sostenute. Nel prendersi cura della qualità delle relazioni si inseriscono anche gli “Incontri di Confronto nella Comunità”, ovvero delle assemblee alle quali potranno partecipare tutti i cittadini per scambiarsi idee, opinioni, riflettere e dibattere. Visto il successo della campagna d’ascolto organizzata dalla lista nelle settimane precedenti, questa verrà riproposta periodicamente durante l’anno. Infine si è parlato di sicurezza. Per garantirla è necessario mantenere la Stazione dei Carabinieri a Morro d’Alba, individuando una soluzione più idonea, onde prevenire qualsiasi rischio di spostamento. Vanno poi realizzati interventi di controllo della velocità e messa in sicurezza delle vie principiali del paese, anche con percorsi pedonali e, ove possibile, ciclabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento