menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte allagato, Tombolini aziona gli avvocati: «Sottopassi allagati a ogni pioggia»

Il candidato di civiche e centrodestra torna a criticare la giunta uscente sulle mancate manutenzioni e rilancia l'appello a Rubini e Diomedi sul fronte anti Mancinelli

Dopo il maltempo, la Baraccola bloccata e il ponte allagato con le donne salvate, è il tempo delle polemiche. Alcuni avvocati della coalizione di civiche e centrodestra che appoggia la candidatura di Stefano Tombolini sta per presentare esposti denuncia contro ignoti rispetto a quanto avvenuto. A rivelarlo è stato lo stesso Tombolini. «Perché in questa città nessuno è mai colpevole di niente? - si chiede il candidato - È sufficiente dire "non accadeva da 60 anni" quando invece tutte le volte che piove la Baraccola e città si intasano e i sottopassi vanno sott'acqua? Io credo che i cittadini debbano riflettere su questo. Se ieri non ci fossero state persone pronte a tuffarsi valorosamente oggi saremmo qui a discutere che la colpa non è di nessuno. Siamo in una città dove tutto quello che succede, il disagio, le mancate manutenzioni, è sempre colpa della mancanza di fondi. Secondo noi è mancanza di visione. Questa è una città non governata che da 20 anni ha problemi di manutenzione delle fogne e dei fossi, dove manca un controllo reale sui fenomeni. Penso anche alla frana: non c'è un monitoriaggio serio, non ci sono squadre per monitoriaggio e vigilanza, che non si faccia allerta dei cittadini».

Il fronte anti Mancinelli

Tombolini ha anche ribadito la chiamate "alle armi" per tutti coloro che sono rimasti fuori dal ballottaggio e, anche, ai cittadini che non sono andati a votare al primo turno. «Nei nostri programmi abbiamo tanti temi convisivi – dice - c'è la possibilità di fare un accordo per dire che questa città va governata in maniera diversa. È tempo di lasciare indietro le appartenenze o le diversità di colori, di dire no alla volontà di affermare un peso politico sui banchi della minoranza subendo per i prossimi 5 anni le mani alzate di maggioranza arrogante che ha scarsa considerazione nei confronti della città e dei cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento