Piste ciclabili, la mappa della città e i sentieri della provincia

Una panoramica delle piste ciclabili ad Ancona e fuori città

Ancona è un continuo saliscendi e per questo motivo non è l'ideale per le piste ciclabili. Progetti e idee non mancano, come quella di realizzare una pista in sostituzione dei binari dismessi che collegano la stazione centrale all'ex scalo di Ancona Marittima. Ad oggi, la situazione è questa:

I percorsi del Monte Conero da fare anche in mountain-bike

Da piazza Kennedy agli Archi 

La nuovissima pista ciclabile che conduce dal porto e si snoda lungo il quartiere multietnico degli Archi. E’ temporanea, quando sarà realizzata l’attesa riqualificazione del quartiere il percorso sarà spostato dalla parte opposta. E’ un percorso utilizzato specialmente dagli operai che lavorano alla Fincantieri, che spesso si muovono in bicicletta ma anche da chi vuole pedalare fino al teatro delle Muse.

Via Giordano Bruno 

La pista che attraversa il quartiere del Piano da piazza Ugo Bassi alla rotatoria della stazione ferroviaria 

Fuori città

Da Marcelli a Porto Recanati 

Tratti di pista ciclabile sul lato destro della via litoranea, in direzione sud. E’ l’ideale per raggiungere gli stabilimenti meridionali di Marcelli, ma chi vuole proseguire oltre si trova a dover pedalare sul ciglio della strada. 

Provinciale 123

Il primo tratto di questa strada, dalla rotatoria di Scossici al ponte che sovrasta l'A14, è fiancheggiato da una lunga pista ciclabile tutta pianeggiante. La usano molti ciclisti che dal mare vogliono raggiungere il santuario di Loreto.

Da Falconara Marittima a Chiaravalle

Un percorso immerso tra la vegetazione e il silenzio che, a tratti, costeggia il fiume Esino. Si parte dal suggestivo parco del Cormorano per poi deviare su un percorso ciclabile di 6 km che porta fino a via La Retta a Chiaravalle (fonte destinazionemarche.it)

Senigallia-Montemarciano

Dalla spiaggia di velluto pista a tratti fino all’insediamento romano di Marina di Montemarciano (fonte destinazionemarche.it)

Lungo il fiume 

Da Ponte Zavatti a Senigallia inizia un percorso naturalistico di circa 13 chilometri che costeggia l’argine del fiume Misa e termina ad Ostra (fonte destinazionemarche.it)

Da Moie a Jesi 

11 Chilometri costeggiando il fiume Esino, passando per l’abbazia di Moie e ragiungendo la città di Federico II (fonte destinazionemarche.it).

SERVIZIO IN AGGIORNAMENTO

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento