Mercoledì, 17 Luglio 2024
Guida

Trasporto pubblico scontato o gratis: cosa serve per ottenere le tessere (categoria per categoria)

Il servizio consiste nel rilascio di abbonamenti che danno ai cittadini che ne hanno diritto la possibilità di ottenere uno sconto o la totale gratuità sugli abbonamenti o biglietti per trasporti urbani ed extraurbani

ANCONA - Tessere trasporto pubblico agevolato, il servizio consiste nel rilascio di abbonamenti che danno ai cittadini (in possesso di determinati requisiti e appartenenti ad una delle categorie sotto elencate) la possibilità di ottenere uno sconto o la totale gratuità sugli abbonamenti o biglietti per trasporti urbani ed extraurbani, nell’ambito della Regione Marche. 
La domanda, in carta semplice, redatta su appositi moduli, deve essere consegnata direttamente dall’interessato presso gli sportelli decentrati della Partecipazione Democratica. 

Se consegnata da terze persone è necessario allegare una fotocopia del documento di riconoscimento (sia del titolare della tessera che della persona che presenta la domanda). Per i cittadini stranieri, si specifica che per documento di riconoscimento si intende: carta di identità più permesso di soggiorno. E’ possibile presentare la domanda anche in modalità online, come spiegato nei paragrafi seguenti. Costi: Euro 5,16 per il rilascio della tessera. In questo momento non è disponibile il pagamento con Bancomat, ma solo in contanti.

Documentazione da presentare in base alla categoria

CATEGORIA A1
Chi rientra in questa categoria? Coloro, con ISEE inferiore a 6500,00 Euro, che siano: 

-invalidi civili con grado di invalidità pari o superiore al 67%
-invalidi di guerra dalla prima alla ottava categoria
--invalidi di servizio dalla prima alla quinta categoria
invalidi del lavoro con grado di invalidità certificato dall’INAIL pari o superiore al 40%
-soggetti in condizione di handicap permanente, ai sensi della L. 104/92, che hanno un grado di invalidità civile pari o superiore al 67%
-soggetti già beneficiari degli interventi statali previsti per le vittime della criminalità e del terrorismo di cui alle LL. 13 agosto 1980 n.466, 20 ottobre 1990 n. 302, 23 novembre 1998 n. 407, 3 agosto 2004 n. 206 e ss.mm.lli e le vittime del dovere individuate ai sensi dei commi 563 e 564 dell’art. 1 della Legge n. 266/05;
-grandi invalidi di servizio di cui all’art. 7 della L. 26 gennaio 1980 n. 9 e ss.mm.ii.
-sordomuti riconosciuti tali ai sensi della legge 26 maggio 1970, n. 381
-ciechi totali o parziali e gli ipovedenti ai sensi della Legge 3 aprile 2001, n. 138

Il giorno dell’appuntamento portare:

-certificato attestante la categoria;
-ISEE inferiore a 6.500 euro tutta la copia già pronta da lasciare all’Ufficio (DSU più attestazione ISEE INPS – 2023 nel caso di persone separate occorre portare il documento attestante la separazione);
-una fotografia formato tessera (non occorre nel caso si possieda già la certificazione);
--carta d’identità;
-permesso di soggiorno;
--€ 5,16 per rilascio certificazione;
-consegnare vecchia certificazione da rinnovare (per coloro che la possiedono).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico scontato o gratis: cosa serve per ottenere le tessere (categoria per categoria)
AnconaToday è in caricamento