Sabato, 19 Giugno 2021
Eventi

Casa delle Culture: "Grande successo per il Mattatoio Open Day 2014"

Parcheggio dell'ex mattatoio trasformato in "piazza dei beni comuni", e Vallemiano diventa un'arena mondiale per Italia - Inghilterra 2-1. La Casa delle Culture di Ancona brinda "a un anno vissuto attivamente"

Immagine: pagina facebook Casa delle Culture (foto di Roberto Frey)

Nella notte di sabato 14 giugno oltre 500 cittadini, di tutte le età, hanno potuto seguire la prima vittoriosa partita della nazionale italiana ai Mondiali di calcio 2014, su un maxi-schermo montato all’ex mattatoio comunale di Ancona. La vittoria dell’Italia sull’Inghilterra per 2 a 1 ha chiuso in bellezza “Mattatoio Open Day 2014 – Festa della Cittadinanza Attiva e dell’Altra Economia”, co-organizzato da Casa delle Culture e Comune di Ancona, nell’ambito del 100° anniversario della Settimana Rossa e del progetto Cosmoteca, con il contributo di Ministero della Gioventù, Regione Marche, Comune di Ancona, Coop, Tregi e 114 privati, che grazie alla piattaforma Derev.com hanno sostenuto la manifestazione con 2.400 euro. 

Era la prima volta che un maxi-schermo venisse montato all’ex mattatoio comunale, meraviglioso e imponente monumento di archeologia industriale dei primi del Novecento, in gran parte abbandonato, se non per la presenza della Casa delle Culture e del Gattile. E sono stati proprio i volontari di Casa delle Culture a posizionare un telone di 6 x 3 metri sul fianco del più grande degli edifici del complesso, usato dall’Amministrazione come deposito di seggiole e tavoli. Amministrazione che, tuttavia, accordando la co-organizzazione dell’evento e garantendo la presenza allo stesso del service comunale, ha mostrato di voler raccogliere la sfida delle associazioni che animano le strutture di Vallemiano.

Del resto, l’enorme potenziale, in termini di aggregazione sociale e integrazione culturale, insito nel recupero dell’ex mattatoio, è balzato agli occhi di chiunque sia passato da quelle parti, nella giornata di sabato: centinaia di persone, infatti, fra cui il presidente del Consorzio Marche Spettacolo Carlo Pesaresi e l’ex Assessore alla Cultura del Comune di Ancona Andrea Nobili (vistosamente assenti tutte le altre Autorità), hanno visitato l’area, animata per l’occasione dagli stand dei produttori biologici, dei vignaioli indipendenti, degli editori alternativi e del Gattile; dallo spazio ludico con il torneo di Old Subbuteo e il teatrino dei Burattini; dall’Angolo del Baratto e Banca del Tempo; dagli incontri con il gruppo RecuperAnkona, che ha illustrato la Mappatura dell’Abbandono (oltre 70 luoghi abbandonati del capoluogo marchigiano), con gli animatori del progetto L’Italia che cambia e  un’attivista del centro culturale Angelo Mai di Roma; infine dalla mostra e dalle performance dei laboratori di graphic novel, video-maker, danza e teatro di Casa delle Culture; le presentazioni di libri, la cena sociale, le danza popolari; il concerto dei Gattamolesta e, infine, come anticipato,  la partita Italia-Inghilterra. 

Questo flusso ininterrotto di persone ha trasformando il piazzale, normalmente usato come parcheggio, in una vera e propria piazza, la quale potrebbe essere, perciò, ribattezzata Piazza dei Beni Comuni, anche per ricordare lo storico appuntamento che ha aperto in anteprima, venerdì 6 giugno, il Mattatoio Open Day 2014, ovvero la tappa in esclusiva regionale di FattiBeneComune - Costituente dei Beni comuni.

Proprio per denunciare in maniera creativa e propositiva lo stato di degrado e abbandono in cui versa l’ex mattatoio, nella mattinata di sabato un collettivo anonimo ha compiuto un’incursione urbana oltre il cancello che delimita l’area off-limits dell’ex mattatoio: un astronauta, realizzato interamente con materiali di riciclo dall’artista e attivista Alec Maginarium in esclusiva per Mattatoio Open Day 2014, è stato fotografato mentre si aggirava fra meravigliosi edifici dell’ex mattatoio usati come magazzini, ruderi ed erbacce. 

Con il successo della terza edizione di Mattatoio Open Day le 30 associazioni che compongono Casa delle Culture brindano alla conclusione del progetto regionale Cosmoteca, che da marzo 2013 a giugno 2014 ha proposto alla cittadinanza, 7 giorni su 7, dalla mattina alla tarda sera, oltre 150 tra eventi, incontri e conferenze, mostre e spettacoli, laboratori, concerti dal vivo e performance, per lo più gratuiti, facendo registrare oltre 20.000 presenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa delle Culture: "Grande successo per il Mattatoio Open Day 2014"

AnconaToday è in caricamento