Eventi

Successo per ViviAmo Ancona Nascosta: più di mille i visitatori

Riscoperte la necropoli sotto il Park Villarey, l'area storico-archeologica sotto la Corte d'Appello, la cisterna delle Tredici Cannelle e la strada romana sotto via degli Orefici

Alcuni volontari che hanno animato l'iniziativa

Si è svolta ieri mattina ViviAmo Ancona Nascosta, l’iniziativa di riscoperta dei luoghi di interesse storico-archeologico della città, promossa da I Circoscrizione, Circolo Legambiente Il Pungitopo, Rotary Club Ancona 25-35 e Italia Nostra Sezione di Ancona.

Il riscontro del pubblico, comunicano gli enti organizzatori, “è stato roseo ogni oltre aspettativa”. Più di 1000 visitatori, provenienti anche dai comuni della provincia, hanno affollato, già a partire da un’ora prima dell’inizio del tour, piazzale Martelli, dove i ciceroni avevano dato appuntamento alla cittadinanza.
I visitatori sono stati subito indirizzati ai quattro siti, normalmente chiusi al pubblico, aperti però ieri in via eccezionale grazie all’opera dei volontari delle tre Associazioni doriche e alla collaborazione della I Circoscrizione e dei proprietari delle aree.
Con l’inevitabile formazione di qualche coda, dovuta al numero altissimo di partecipanti e allo spazio limitato dei luoghi da visitare, i ciceroni hanno illustrato ai cittadini la storia millenaria e le vicende di Ancona e li hanno condotti a visitare la necropoli sotto il Park Villarey, l’area storico-archeologica sotto la Corte d’Appello, la cisterna delle Tredici Cannelle e la strada romana sotto via degli Orefici. L’iniziativa si è poi conclusa presso gli scavi del Porto Traianeo.

“Abbiamo scelto solo alcuni dei numerosi siti di notevole valore storico di cui è disseminata Ancona” spiegano i rappresentanti delle Associazioni, “e la straordinaria partecipazione registrata ieri mattina è la migliore prova del fatto che i cittadini hanno un fortissimo desiderio di fruire di questi luoghi”.

L’iniziativa di ieri, come le altre tre ViviAmo già svoltesi a partire dal 2011, ha infatti la doppia finalità di far riscoprire ai cittadini le aree e i monumenti non fruibili o poco frequentati e di rendere evidente alle Istituzioni la forte richiesta di vivere questi luoghi e quindi l’assoluta urgenza di provvedere al ripristino o all’incentivazione della loro fruibilità.

“Ringraziamo tutti i volontari che si sono prodigati per la buona riuscita dell’iniziativa. Il ringraziamento più sentito” proseguono i rappresentanti delle Associazioni, “lo rivolgiamo però ai cittadini che, con l’amore dimostrato ieri mattina per la città di Ancona, ci hanno ripagato dell’impegno profuso per l’organizzazione dell’evento. La loro massiccia partecipazione rende infatti più solide e fondate le richieste di apertura permanente al pubblico, dei luoghi che abbiamo riscoperto con gli eventi come quello svoltosi ieri”.
 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Successo per ViviAmo Ancona Nascosta: più di mille i visitatori

AnconaToday è in caricamento