Ad Osimo il mondo di Banksy: al via la mostra trasversale tra opere originali e cimeli dello street artist

Presentata venerdì 29 marzo l'esposizione a Palazzo Campana dell'artista più famoso e misterioso del mondo. Trenta opere per scoprirlo e capirlo in un percorso a 360 gradi

«Dai muri veniamo e sui muri torniamo» con le parole dell'organizzatore Pietro Folena, presidente dell'associazione MetaMorfosi, prende il via venerdì 29 marzo la mostra From the street to the museum, un'esposizone con oltre trenta capolavori selezionati per comprendere a fondo la street art di Banksy. Dalle metropoli di mezzo mondo arrivano a Palazzo Campana di Osimo le opere dell'artista dal volto misterioso in mostra fino al 7 luglio. «Per la città di Osimo questa è un'opportunità unica - afferma il sindaco, Simone Pugnaloni - perché possiamo far avvicinare finalmente anche i più giovani all'arte, valorizzando la cultura in questa città attraverso una mostra trasversale che piace a tutti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In una sala gremita si è svolta alle 18 la presentazione curata da Gianluca Marziani e Stefano Antonelli che hanno accompagnato passo dopo passo il pubblico in una visita guidata tra le immagini iconiche che rapprentano Banksy: dal celebre Rude Copper, simbolo del suo antagonismo viscerale per le forse dell'ordine britanniche, a Love is in the air, anche noto come "lanciatore di fiori", il black block che invece di tirare bombe molotov lancia un bouquet, passando per la Bambina col palloncino, ossia la riproduzione dell'opera conosciuta ai più per essersi in parte autodistrutta dopo esser stata battuta all'asta da Sotheby's per un milione di sterline. «Il percorso - spiega Marziani - si snoda in due sale connesse da un corridoio ricolmo di oggetti legati a Banksy come la famosa banconota con l'effige di Lady Diana o la t-shirt di Dismaland, il parco giochi a tema apocalittico realizzato a Bristol nel 2015. Le opere non sono state montate con un andamento cronologico ma solo per assonanze, quindi non serve seguire un ordine specifico. La cosa significativa rispetto alle altre mostre sull'artista britannico, è quella di corredare i quadri con delle schede in italiano ed in inglese dove ci sono tutte le informazioni specifiche. Questo è un elemento importantissimo per capire le motivazioni che muovono l'artista a denunciare la violenza, l'antagonismo, l'odio e la guerra attraverso immagini fortissime»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento