Jesi Barocca: in arrivo il campus internazionale del settore

Concerti, spettacoli, incontri e alta didattica specialistica su musica e cultura del Seicento e del Settecento

Orchestra Barocca delle Marche

JESI - La città protagonista della musica barocca: al via  JesiBarocca, un progetto culturale prodotto da Fondazione Alessandro Lanari, con il sostegno di Regione Marche e Comune di Jesi, che da anni propone nella sua sede operativa del settecentesco Palazzo Honorati Carotti concerti, spettacoli, incontri e alta didattica specialistica su musica e cultura del Sei-Settecento: un’attenzione tematica che valorizza l’identità profonda della Città su cui aleggia il genius loci di Pergolesi. Un’offerta culturale la cui articolazione multidisciplinare la rende unica nelle Marche e dopo appena tre anni ha messo l’iniziativa all’attenzione nazionale del settore, soprattutto per la didattica che vi vede affluire allievi da tutta Italia e anche dall’estero.

Dopo il fermo obbligato delle attività sin da marzo causa pandemia, ora si appresta a ripartire:  «Noi non ci arrendiamo e teniamo alta la bandiera della musica, anche in tempi di oscuramento come questi, è un dovere morale - dice il Direttore artistico e organizzativo Gianni Gualdoni - Ciò che non ci è stato possibile fare da marzo a oggi lo rilanciamo tutto senza perdere niente, trasformandolo in un festival intensivo concentrato in due settimane, dal 27 luglio all’8 agosto, nella forma di vero e proprio campus: naturalmente, con tutte le accortezze dettate dai protocolli di sicurezza».  La nuova iniziativa si chiama infatti Campus Barocco di Jesi, festival di cultura musicale barocca che in pochi giorni nel cuore dell’estate presenta appuntamenti concertistici di qualità  e alta didattica specialistica, in un raro intreccio di stimoli d’arte e socialità che ne fa punto di riferimento privilegiato e luogo di attrazione nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo studio specialistico offerto vanta docenti di primo livello internazionale: dalla vera e propria Primadonna che è Sonia Prina, artista contesa dai teatri di tutto il mondo che tiene la Masterclass di “Canto barocco”, alla Master di “Violino” di Alessandro Ciccolini, autentico virtuoso dello strumento oltre che studioso e profondo conoscitore della prassi esecutiva dell’epoca, alla Master di “Violoncello” con Rebeca Ferri, interprete specialista tra le più apprezzate del settore, fino alla Master di “Fagotto” tenuta da Giovanni Battista Graziadio, solista di spicco e didatta in varie delle istituzioni specialistiche più prestigiose d’Europa; alle ben quattro diverse Masterclass fanno poi da prezioso contrappunto diversi Laboratori –Concertazione, Interpretazione, Tecnica costruttiva- che rendono il Campus Barocco di Jesi davvero un luogo di eccellenza culturale, facendo della Città di Pergolesi una capitale internazionale della Musica barocca. Accanto alla didattica, una ricca proposta di concerti, tra cui due dell’Orchestra Barocca delle Marche, sul tema Le Marche tra Napoli e Venezia, a evidenziare radici locali e influenza in regione dai principali poli propulsivi del tempo tra cui è sita: Napoli, Roma, Venezia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Addio all'architetto D'Alessio, ex assessore: era presidente del Parco del Conero

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento