Eventi

Youth Games, inizia il conto alla rovescia: 8 Paesi, 12 discipline, mille giovani

Dopodomani al via l'atteso evento che vedrà l'incontro di ragazzi degli otto Paesi della Macroregione Adriatico Ionica, nel nome dello sport e dell'amicizia

L’anno scorso furono i Campionati Mondiali di vela a portare ad Ancona campioni da tutto il mondo. Quest’anno sono gli Youth Games Adriatic and Ionian Macroregion che da dopodomani, venerdì 6  fino a domenica 8 giugno faranno convergere nella nostra città un migliaio di giovani atleti, ragazzi e ragazze di età compresa tra i 15 ed i 16 anni provenienti da 8 paesi appartenenti alla Macroregione Adriatico-Ionica la cui nascita sarà formalizzata proprio quest’anno. Oltre all’Italia parteciperanno Croazia, Montenegro, Albania, Bosnia Herzegovina, Serbia, Slovenia, Grecia.
La macchina organizzativa ha lavorato con impegno per relazionarsi non solo con i soggetti- pubblici e privati che hanno proceduto insieme nei preparativi, ma anche con i Paesi e le città estere coinvolte: per l’Italia Ancona, gli atleti marchigiani e Pescara, poiché presiede il Forum delle Città; Patras per la Grecia; Durrës per l'Albania; Kotor, Budva, Bar, Cetinje per il Montenegro; Mostar , Neum per la Bosnia Erzegovina; Split, Zadar, Šibenik, Rijeka per la Croazia; Koper per la Slovenia; Beograd , Šabac per la Serbia.

Da sottolineare la presenza coraggiosa delle delegazione serba, reduce dal recentissimo dramma dell'alluvione che, nonostante le problematiche e le preoccupazioni per la propria terra, ha fatto di tutto per potere partire e partecipare ai Giochi.
Dodici le discipline sportive coinvolte: atletica, arco, basket, calcio, pallamano, ginnastica, pallanuoto, scherma, taekwondo, tennis, vela e volley. E  18 gli impianti comunali coinvolti.

LA CERIMONIA DI APERTURA. Il primo momento che farà da grande aggregatore sarà la sfilata di venerdì 6 giugno, alla quale prenderanno parte tutte le delegazioni dei Paesi partecipanti. Un’onda colorata partirà da Piazza Cavour alle 17.30. Davanti al Teatro delle Muse i giovani atleti troveranno ad aspettarli gli esponenti delle Istituzioni – impegnati a partire dalle 14.30 al Ridotto delle Muse nel convegno “La sfida dei giovani sul podio della Macroregione Adriatico Ionica” - assieme ai quali poi compiranno l’ultima parte del percorso che li condurrà all’Arco di Traiano, dove verrà dato ufficialmente il via ai giochi con il  fischio delle navi. Il coro del Rinaldini si unirà alla cerimonia con l’inno alla Gioia. A chiudere la prima giornata, uno spettacolo: in “La danse – Youth Games” si esibiranno otto ballerine vestite dei colori del logo che, nell’atmosfera creata da una coreografia di luci studiata ad hoc, regaleranno una danza fatta di cerchi ed abbracci, nella suggestiva scalinata dell’Arco di Traiano.

“IL VILLAGGIO DEI GIOCHI” -  PIAZZA CAVOUR. L’altro luogo protagonista per tutta la durata degli Youth Games sarà Piazza Cavour, “il villaggio dei giochi”, vero fulcro dei momenti di aggregazione. Tutti i giorni, grazie alla grande tensostruttura affiancata da una cucina mobile, qui pranzeranno gli atleti ed i loro accompagnatori. Poi nel post gara, la piazza principale di Ancona si trasformerà nel centro del divertimento per quanti vorranno viverla: concerti, spettacoli coreografici come quelli offerti dalla scuola di danza Luna Dancer, l’esibizione del coro della Scuola Rinaldini che intonerà l’inno alla gioia. Ma anche street art e writers all’opera: sabato 7 giugno alle 18.00, le loro bombolette spray e la loro arte colorata renderà vivi alcuni totem collocati nella piazza che diventeranno l’espressione delle loro idee di Europa, sport, valori sociali legati alla manifestazione. Un grande palco con dinnanzi una platea con 300 posti a sedere sarà luogo ideale per le premiazioni e gli eventi mentre negli altri luoghi della piazza troveranno posto i box informativi dell’Amministrazione comunale, della Marina Militare,  delle varie istituzioni scolastiche coinvolte, della Regione Marche e del suo Social Media Team oltre a quelli degli sponsor.

LE SCUOLE E GLI STUDENTI. Tante le scuole  dalle Marche coinvolte: Liceo Classico "Carlo Rinaldini", Liceo Scientifico "Galileo Galilei", IIS "Savoia-Benincasa" Istituto d'Arte "Mannucci", IIS "Vanvitelli - Stracca - Angelini"  , Istituto Comprensivo “Scocchera”, Istituto Comprensivo “Cittadella Centro”, Istituto Comprensivo “Novelli Natalucci”. Parteciperanno anche le Scuole Polo dell’ USR Marche “Erasmus+ 2014/2020 Liceo Classico "G.Leopardi” Recanati, Istituto d’Istruzione Superiore Panzini di Senigallia, Istituto Comprensivo Mazzini di Castelfidardo,  Istituto Tecnico Commerciale Geometri Corinaldesi Senigallia, I.S.C. "Nardi" di Porto San Giorgio; Liceo Scientifico Marconi di Pesaro, Liceo Scientifico Statale da Vinci di Jesi; Liceo Classico Stabili di Ascoli Piceno, I.C. Via Ugo Bassi Civitanova marche, Istituto tecnico industriale Mattei di Urbino, Liceo Scientifico T.C.Onesti di Fermo, IPSART Busceni di San Benedetto del Tronto e le scuole capofila di reti di “Europa dell’Istruzione” (ITAS Mazzocchi e IC Soprani di Castelfidardo).  
Parteciperanno anche alcune scuole primarie del centro di Ancona come la Scuola Faiani, i cui bambini sfileranno con gli atleti il giorno dell’inaugurazione dei giochi.  Oltre alle mansioni già riferite i ragazzi si esibiranno sul palco di Piazza Cavour nelle due ore – dalle 16.30 alle 18.30 – dedicate proprio agli spettacoli delle scuole sabato 7 giugno; saranno protagonisti di momenti musicali, saranno stilisti perché realizzeranno dal disegno fino al capo finito gli abiti per la sfilata.

“YOUTH GAMES” L’INNO DEI GIOCHI DELLA MACROREGIONE. I Giochi della Macroregione hanno il loro inno. Si intitola proprio “Youth Games” e invita i giovani al gioco e all’amicizia, il breve brano che sarà la colonna sonora dell’evento previsto ad Ancona dal 6 all’8 giugno prossimi. L’orecchiabile motivetto è stato scritto da Tom Ros, è interpretato da Francesco Troilo, 23 anni e arrangiato nelle musiche da Emanuele Tedeschi 21 anni. I due  ragazzi (che fanno parte della Compagnia Teatrale di Carlo Tedeschi da trent’anni nota a livello nazionale per il proprio impegno in favore dei giovani in ambito artistico) hanno voluto regalare la  loro performance agli ospiti dei giochi, con un ideale abbraccio di benvenuto nel nostro Paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Youth Games, inizia il conto alla rovescia: 8 Paesi, 12 discipline, mille giovani

AnconaToday è in caricamento