Eventi Via Spontini

A Jesi arriva “CIP”, il souvenir turistico per vedere la città che non c’è più

In Piazza Spontini, dalle 17 alle 21 si può guardare nell'obiettivo di una speciale macchina fotografica facilitatrice di immaginazione per esplorare la città e la sua storia attraverso 12 postazioni disseminate nel centro

Sabato 21 giugno, in Piazza Spontini, dalle 17 alle 21 si può guardare nell’obiettivo di una speciale macchina fotografica facilitatrice di immaginazione per esplorare la città e la sua storia attraverso 12 postazioni disseminate nel centro di Jesi. “CIP – Cerca.Inquadra.Pensa” è il nome del souvenir ideato e realizzato per turisti e cittadini dalla Scuola Internazionale di Comics e Moustache, con la collaborazione di Archeoclub d’Italia sede di Jesi, Gruppo FAI Jesi e Vallesina, Carlo Cecchi e Stefano Cinti nell’ambito del Progetto JES! del Comune di Jesi.

JES! chiude il suo anno di attività e restituisce alla città quello che è scaturito da circa un anno di lavoro in rete dedicato alla formazione, alla valorizzazione delle professionalità creative e del territorio: la sesta giornata evento, JES!Day#6, invade tutto il centro cittadino con numerosi appuntamenti dal mattino a tarda notte (www.jesplease.it).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Jesi arriva “CIP”, il souvenir turistico per vedere la città che non c’è più

AnconaToday è in caricamento