rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Un caffè e una stretta di mano, così gli imprenditori fanno rete

Sistema Bni, l'exploit nella provincia con 50 membri iscritti in poco più di un anno e giovedì arriva il direttore nazionale Paolo Mariola

Saranno circa 50 gli imprenditori della provincia anconetana tra i 250 marchigiani che il prossimo giovedì 2 febbraio si incontreranno a Recanati, a Villa Koch, in occasione dell'evento organizzato da Bni (business network international). Sarà presente, per la prima volta nelle Marche, il national director di Bni Paolo Mariola per conoscere uno ad uno gli associati marchigiani e per premiare e gratificare le migliori performance 2016. Le Marche infatti si sono distinte nel panorama nazionale per la forte adesione, da parte di professionisti e imprenditori, a questo nuovo sistema per lo scambio di referenze. Ne fanno parte un po' tutte le tipologie di attività e i membri instaurano tra loro un rapporto di fiducia ed empatia che li guiderà verso future collaborazioni.

Ma come funziona l'attività? Gli incontri si svolgono a cadenza settimanale (ad Ancona e Castelfidardo, presto anche a Senigallia) la mattina presto, prima di andare a lavoro e tra brioches e cappuccino si presenta la propria attività, si discutono nuovi progetti e si acquisiscono clienti grazie al networking. Nell'arco di un anno e mezzo, da quando Bni è sbarcata nelle Marche, sono stati già 250 gli imprenditori che vi hanno aderito. Sono 6 i "capitoli" (ovvero i gruppi locali) nella nostra regione: Ancona (24 membri), Fermo (43 membri), Castelfidardo (26 membri), Civitanova (20 membri), Jesi (34 membri), San Benedetto (44 membri). Bni non è solo chiacchiere e colazioni: serve fare business e incrementare i fatturati e per rendersi conto della portata di questa attività basti pensare che il capitolo "Palme" di San Benedetto ad esempio ha fatturato lo scorso anno oltre un milione di euro, calcolato sull'ammontare dei contratti stipulati. Questa piattaforma di scambio referenze è nata negli Stati Uniti nel 1985 e in Italia, dove è sbarcata nel 2003, conta oltre 2.200 mila associati in più di 50 province.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un caffè e una stretta di mano, così gli imprenditori fanno rete

AnconaToday è in caricamento