Rivoluzione Api, si fonderà in Italiana Petroli: sindacati preoccupati per esuberi

Dopo l'acquisto di TotalErg (ora Italiana Petroli) ci si prepara a una fusione "inversa". Società più snella ma si temono ripercussioni tra i colletti bianchi. Ai soci sarà anche presentato anche il piano industriale 2018/2022

Foto di repertorio

L'ultima novità in casa Api è la decisione di fondersi nella vecchia TotalErg, acquistata e ora denominata Italiana Petroli. A livello societario si tratta di una fusione "inversa" che permetterà al Gruppo, primo player a livello nazionale per reti carburanti con oltre 5mila punti vendita, di creare economie di scala sui costi amministrativi e gestionali. Il che ha messo in apprensione i colletti bianchi tanto che a livello nazionale le segreterie di Cgil, Cisl e Uil sono in fermento. Un primo sciopero era stato proclamato per lo scorso 3 dicembre, differito all'11 e poi in standby dopo la decisione del Gruppo di incontrare i rappresentati dei lavoratori. Poco o nulla dovrebbe cambiare a Falconara dove Api ha la sua raffineria principale (l'altra è a Trecate, Novara, detenuta per circa il 25%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diverso il discorso per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali. Terminati i contratti di solidarietà a ridosso dell'estate, la nuova compagine societaria potrebbe avere la possibilità di farvi nuovamente ricorso. L'operazione sarà presentata per l'approvazione all'assemblea dei soci che si terrà il 13 dicembre. Secondo Il Sole 24 Ore Radiocor il Piano 2018-2022 che accompagna il progetto di fusione prevede di "conseguire risultati consolidati reddituali e finanziari positivi, in linea o superiori con i risultati del 2017". Si stimano 43,7 milioni per il 2018, 83,5 nel 2020 e 103,7 nel 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento