L'Oipa informa

L'Oipa informa

Se il cane del vicino abbaia: tra diritto dell'animale e il rispetto della quiete pubblica

L’abbaiare dei cani è disturbo alla quiete pubblica? Dopo diversi casi di cronaca che hanno visto al centro cani che abbaiavano, l'OIPA ci spiega cosa dicono le norme su questo tema per aiutarci a capire di più

Foto di archivio

Buongiorno amici lettori, oggi affrontiamo un problema molto discusso e diffuso: l’abbaiare dei cani è disturbo alla quiete pubblica? Dopo diversi casi di cronaca che hanno visto al centro cani che abbaiavano, noi dell'OIPA (Organizzazione internazionale protezione animali) di Ancona vi aiutiamo a capirne di piùCome è ovvio che sia, il cane non può che esprimersi anche attraverso il proprio abbaiare e alcuni giudici si sono espressi addirittura nel senso di ritenerlo come un vero e proprio diritto esistenziale del cane stesso. Ciò, alle volte, può però sfociare in un vero e proprio problema, soprattutto nei rapporti di vicinato. Non è infrequente, infatti, che i condomini si lamentino del cane che abbaia e che arrivino addirittura a minacciare di sporgere querela o di intraprendere azioni legali. Di fondamentale importanza risulta, allora, capire come la questione venga regolamentata dal nostro ordinamento.

Sotto il profilo della responsabilità penale, la norma che regola tale fattispecie è quella del disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, di cui all’art. 659 del Codice Penale. Ma in tal caso, per ravvisare gli estremi di tale fattispecie criminosa è necessario che a lamentarsi del “rumore” non sia il singolo vicino, ma un numero indeterminato di persone, poiché il bene tutelato dalla norma è quello della quiete pubblica. Per cui, per dirla in parole povere, il proprietario dell’animale non incorrerà in alcuna sanzione penale, se la lamentela proverrà da un singolo vicino. Qualora l’abbaiare di un cane disturberà, invece, uno solo o un numero ristretto di persone potrebbe configurarsi una responsabilità di tipo civile. Anche in tal caso la strada che dovrà percorrere il presunto danneggiato non è semplice, poiché egli dovrà dimostrare che l’abbaiare dell’animale superi la soglia di normale tollerabilità, che dipende dalla tipologia dei luoghi e dal rumore di fondo medio che vi si riscontra, attraverso un’apposita perizia ad hoc. 

Al di là di eventuali profili di responsabilità, sia essa civile o penale, il proprietario dell’animale deve sempre ridurre le occasioni e le cause di disturbo agli altri condomini senza, ovviamente, impedire all’animale di abbaiare. Un cane che abbaia in maniera esagerata e continuativa può celare un disagio che, come associazione, consigliamo sempre di valutare e di cercare di risolvere, magari rivolgendosi ad un educatore che insegnerà all’animale ad abbaiare in maniera “fisiologica” senza però utilizzare mezzi coercitivi. Convivere al meglio con il proprio amico a quattro zampe è facile! Basta dedicargli le giuste attenzioni, non lasciarlo troppe ore da solo, educarlo ed abituarlo a relazionarsi con le persone e in tal modo potremmo al contempo rispettare i nostri vicini. La detenzione di un animale, infatti, deve sempre avvenire nel pieno rispetto non soltanto dell’etologia dell’animale stesso, ma anche delle altre persone.

Vi ricordiamo che, per ogni chiarimento su quanto esposto, potete rivolgervi gratuitamente allo Sportello Legale dell’OIPA di Ancona, scrivendo alla mail sportellolegale@oipa-ancona.org. Continuate a seguirci su www.oipa-ancona.org e al prossimo articolo. 

L'Oipa informa

L'Organizzazione Internazionale Protezione Animali ha lo scopo di tutelare gli animali da ogni forma di maltrattamento. Questo blog è stato creato in collaborazione con AnconaToday appositamente per dare risposte, sul mondo animalista, ai cittadini di Ancona e provincia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Problematica molto diffusa, un consiglio per i proprietari di cani a me è stata molto utile una guida (ebook) per desensibilizzarlo che ho trovato in un’inserzione sponsorizzata, è specifica per l’ansia da separazione del cane, comprendono anche l’assistenza chat… Dopo un circa 20-30gg ho iniziato a vedere già ottimi risultati, la consiglio vivamente a chi come me non poteva lasciare il cane da solo! Cercate Solutions4Dogs su Facebook https://www.facebook.com/Solutions4Dogs Buon proseguimento

  • Infatti l'abbaiare molesto si identifica in ESAGERATO e CONTINUATIVO tutti gli altri casi sono meri conflitti personali verso chi detiene un cane che spesso sfociano nello STALKING CONDOMINIALE ed extra CONDOMINIALE ma le persone stalker non presentano mai una regolare denuncia o segnalazione con data e firma perché non vogliono risolvere la questione nelle sedi opportune. Troppo spesso usano la DIFFAMAZIONE E CALUNNIA o FALSA TESTIMONIANZA e veleni per tentare di ammazzare il cane. Troppo spesso non c'è la videosorveglianza quindi la morale è che la persona molestata è chi detiene un cane e il cane stesso.

    • Avatar anonimo di luisa mnd
      luisa mnd

      ha ragione Albert, è assurdo che si diffenda sempre il cane, che poi è il padrone colpevole di non educare il cane, anch'io ne ho 2 ma gli ho educati. Da qualche mese vivo in una casa circondata da 8 cani, più i miei. Abbaiano dalle 6 del mattino, un coro di cani per non parlare della puzza dei loro escrementi perchè stanno nei loro cortili 24 ore su 24 , nessuno si lamenta, non si lamentano perchè tutti hanno cani che abbaiano a tutte le ore, ora capisco il perchè si arriva alla violenza

    • Avatar anonimo di Albert
      Albert

      La vittima sarebbe il cane e il proprietario? Il rispetto di chi lavora la notte? Oppure vuoi dirmi che il cane ha diritto di abbaiare a squarcia gola dalle 8 del mattino fino al pomeriggio? Chi ha dei bambini piccoli? Stiamo scherzando? Ricordiamoci che sono animali e da tali vanno trattati! Con giusta educazione e attenzione al cane non si comporta così! Ho cani da quando son bambino! Quindi niente scuse il cane che abbaia va messo a tacere! 

      • Io ho lo stesso problema,da quasi sette anni...ho due bambini piccoli...la mia vicina,che poi sarebbe la figlia del proprietario di casa,ha una cagnolina che bbaia sempre in qualunque ora del giorno,la padrona non sta mai in casa e la cagnolina.è sempre sola,nemmeno in casa la.tiene,ha una verandina sta li e quando va in viaggio (3/4volte all anno) la lascia nel giardino sotto casa...manca dai tre ai 20 giorni...sempre ad abbaiare e sempre sola...pioggia sole.vento neve freddo e sottoposta a tutto...questa cagnolina vede solo la sua padrona,nn sa stare con le persone e nemmeno con i suoi simili...xké se la padrona ha ospiti la lascia fuori...x nn parlare dei cattivi odori...ho la finestra della sala ke da sulla verandina, non la.apro xké oltre all abbaio ci sono le puzze del cane.e.della.candeggina....più volte mi sono lamentata ma niente,ha trovato pure delle pietre nel giardino buttate da altri confinanti...secondo lei il cane è.suo e può abbaiare...premetto ke da quando.era piccola sono stata abituata ad avere cani in casa....nn so più in ke.modo farglielo capire

        • Uguale. Sotto casa mia abbaiano do continuo. Ho una bimba piccola e al giorno quando dorme e vorrei riposare anch io è impossibile

      • Avatar anonimo di Peter
        Peter

        Non ci posso credere; finalmente un proprietario di cani che ragione come una vera persona!  Io non ce la faccio più...ho tre cani che abbiano continuamente ad ogni ora, proprio sotto la camera da letto. I padroni non fanno assolutamente niente per evitarlo, mai un richiamo; non importa che ora del giorno o della notte sia. Nemmeno quando viene il postino o il corriere: i cani iniziano ad abbaiare incessantemente alla vista dello sconosciuto che parla con il padrone e quest'ultimo non li placa in alcun modo. Non so nemmeno come faccia a sentire cosa dice l'altra persona... Io non dovrei avere il diritto di poter avere un po' di pace in casa mia e di poter dormire tranquillamente? Non è possibile che ci siano più diritti e rispetto verso un cane che verso le altre persone. Io devo alzarmi presto alla mattina per andare a lavorare e non ho mai disturbato in alcun modo. Ormai il possesso di un cane è diventata una moda della quale si sono persi ogni controllo e logica. Le persone li acquistano solo per farci due giochi ogni tanto e sfoggiarli quando li portano a spasso (e puntualmente non pensano a raccoglierne gli escrementi) mentre la maggior parte del tempo li parcheggiano in cortile, completamente allo stato brado. Poi ci si stupisce quando qualcuno ricorre alla violenza o a metodi drastici?  Si arriva a questo quando le persone vengono portate all'esasperazione!

        • Ho lo stesso identico tuo problema. Ho anch io cani in casa ma li ho educati e quando abbaiano sono la prima a farli tacere e metterli in giardino. La vicina che è sotto di me, nonostante ha giardino grande, tiene i suoi 3collie in una casa di 75 mq. Non ti dico il casino..glie lo anche detto ma niente. Ho una bimba piccola che di notte non dorme..stamattina vorrei dormire ma sono due ore che non la.smettono. cioe..cosa,posso fare??? Nemmeno in casa mia posso stare tranquilla?' Abbaiano finche nn tornano da lavoro..sempre..sotto la mia.camera

Torna su
AnconaToday è in caricamento