rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Animali Centro storico / Via Guglielmo Oberdan

Colonia di gatti nel cortile della scuola: «Spostateli». Il Comune: «Non riusciamo a catturarli»

La vicenda va avanti da anni. L'assessore Capogrossi: «L'ex responsabile della colonia ha un comportamento tutt'altro che collaborativo». Lui nomina un legale

ANCONA - Una colonia felina nel mezzo del parco della scuola e bambini che, per ragioni di sicurezza sanitaria, non possono usare l’area nella sua totalità. Il caso, che va avanti da almeno 3 anni, finisce di nuovo in consiglio comunale. Lo ha sollevato Francesco Rubini, capogruppo Altra Idea di Città. Di nuovo, perché il Comune stesso aveva disposto lo spostamento dei gatti dal parco delle Faiani già dal 2019. «Gli spazi sono inagibili- spiega Rubini-ora la questione è diventata impellente per decine di ragazzi che frequentano la scuola». 

A rispondere è stata l’assessore all'Igiene e Sanità, Emma Capogrossi. «Siamo intervenuti molte volte, attivando interazioni con l’Asur, l’associazione Anta e guardie zoofile esperte- ha spiegato la Capogrossi- abbiamo organizzato anche incontri lo scorso anno con i genitori e gli allora responsabili della colonia (che ora è stata affidata all’Anta Onlus, ndr) per trovare una soluzione condivisa. La decisione di spostare la colonia permane ed è stata ribadita con una nota dello scorso agosto- continua l’assessore- nella quale si comunicava il trasferimento programmato e la destinazione individuata nell’oasi felina di Vallemiano». 

Quel cibo notturno

«Sono stati presi accordi con il servizio veterinario dell’Asur per il posizionamento delle gabbie per la cattura dei felini- spiega la Capogrossi- preciso che sono le stesse usate dalle guardie zoofile, dove viene collocato il cibo per l’animale per poi permetterne lo spostamento. I tentativi di cattura, tuttavia, non hanno avuto esito positivo a causa della totale mancanza di collaborazione da parte dell’originario responsabile della colonia, che ha continuato ad alimentare gli animali in ore notturne ostacolandone la cattura. E’ chiaro che se un animale trova cibo, non viene attratto da quello delle gabbie». L’ex responsabile, sollecitato più volte a collaborare, è stato diffidato dalla direzione Politiche sociali alla prosecuzione delle somministrazioni di cibo per il tempo necessario alla cattura. «Da quando l’associazione Anta è stata individuata come referente per la struttura, il posizionamento di cibo fuori dal perimetro della scuola configura un abbandono dei rifiuti» spiega la Capogrossi. Il confronto del Comune continua intanto anche con il legale nominato dall’ex responsabile. «Stiamo continuando gli sforzi per lo spostamento anche con le realtà associative, ma senza la collaborazione per la cattura non ci sono altre possibilità in questo momento. Si sta lavorando in modo che partendo da nuove sollecitazioni al cittadino interessato». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colonia di gatti nel cortile della scuola: «Spostateli». Il Comune: «Non riusciamo a catturarli»

AnconaToday è in caricamento