Pedinamenti, telefonate e sms minatori alla ex: stalker arrestato sotto casa della suocera

Blitz notturno dei carabinieri, in manette un 36enne che non accettava la fine della relazione con una 27enne: nonostante l'avesse già denunciato, ha continuato a perseguitarla

foto d'archivio

Nonostante il giudice gli avesse impedito di avvicinarsi all’ex fidanzata, lui ha continuato a stalkerizzarla, tempestandola di telefonate e messaggi vocali. Si è ripetutamente presentato sotto casa sua e del nuovo fidanzato di lei e perfino davanti all’abitazione dell’ex suocera, a Palombina.

E’ qui che nella notte tra lunedì e martedì i carabinieri di Collemarino, guidati dal comandante Giuseppe Colasanto, hanno arrestato il 36enne jesino, ora rinchiuso in carcere a Montacuto. La vittima, una 27enne falconarese, l’aveva denunciato a inizio settembre perché le stava rovinando la vita: la perseguitava, la pedinava, non smetteva di chiamarla e di scriverle messaggi minatori e ingiuriosi. Tutto perché non accettava la fine della loro love story.

Accecato dalla gelosia, lo stalker ha continuato a presentarsi sotto casa sua, noncurante del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ragazza, imposto appena 10 giorni prima dal gip Carlo Cimini. Lunedì notte, attorno alle 2,30, i carabinieri l’hanno sorpreso mentre era chiuso nella sua auto, sotto casa della madre di lei: per questo è scattato l’arresto in flagranza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Torna su
AnconaToday è in caricamento