Palombina, evasione fiscale: lo stabilimento balneare nasconde al fisco 400mila euro

La famiglia che gestiva lo stabilimento non dichiarava alcun reddito da circa 7 anni, nonostante l'attività portasse nei loro portafogli dei guadagni elevati

PALOMBINA - La Guardia di Finanza di Ancona ha terminato una verifica fiscale nei confronti di uno stabilimento balneare di Palombina, gestito da una famiglia anconetana. I finanzieri hanno scoperto un'evasione fiscale pari a circa 400mila euro di redditi e 43mila euro di IVA.

La famiglia che gestiva lo stabilimento non dichiarava alcun reddito da circa 7 anni, nonostante l'attività portasse nei loro portafogli dei guadagni elevati. I finanzieri hanno controllato la gestione del ristorante, degli ombrelloni e dei lettini, riuscendo a ricostruire il reale volume d'affare dello stabilimento. I gestori dello stabilimento erano riusciti a truffare il fisco non emettendo i documenti fiscali sui pagamenti ricevuti con il bancomat e la carta di credito.

Potrebbe interessarti

  • Detenzione di armi, obblighi e scadenze della nuova legge: cosa si deve fare

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • La nave extralusso con vista sugli abissi: “Le Bougainville” attesa in porto

  • Francesco Facchinetti in riviera con "La vacanza perfetta": quando e come vedere la sfida in tv

I più letti della settimana

  • Incidente in bici e fuga dall'ospedale, Sergio camminava in strada quando è stato travolto

  • Spranga di ferro in faccia, una frustata micidiale: operaio in prognosi riservata

  • Tragedia in vacanza, bambina muore ad appena sei mesi

  • Trovato un cadavere sul ciglio della strada, ipotesi investimento

  • La moglie non lo vede rientrare, marito trovato morto a casa di un amico

  • La gita al lago finisce in tragedia, moto contro camion: Luca è morto sul colpo

Torna su
AnconaToday è in caricamento