Esplosione alla centrale termica, un operaio ferito: arriva l'eliambulanza

Ora il ferito si trova all’ospedale, ma sul posto è arrivata anche l’eliambulanza

Vigili del fuoco sul posto

Un’esplosione alla centrale termica vicino all’ospedale di Jesi. C’è un operaio ferito. Il fatto è avvenuto intorno alle 13 quando è esplosa una bombola all’interno dello stabile, a poche centinaia di metri dall’ospedale jesino, con un boato che si è propagato per chilometri, richiamando i residenti dell’area di campagna.  Ora il ferito si trova all’ospedale, ma sul posto è arrivata anche l’eliambulanza, pronta a trasportare ad Ancona l’operaio laddove le condizioni dovessero peggiorare. Sul posto i vigili del fuoco, la Polizia locale e i tecnici dell'Asur. 

AGGIORNAMENTO - L'esplosione della caldaia lo investe in pieno, operaio lotta tra la vita e la morte

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

Torna su
AnconaToday è in caricamento