Bimbo ferito, gli animalisti: «E’ un bollettino di guerra, basta caccia nel week end»

Dura presa di posizione dopo la vicenda del bambino ferito durante una battuta di caccia e gli animalisti si appellano al Parlamento 

Foto di repertorio

“Dopo il ferimento a Osimo di un bambino dai piombini di un proiettile da caccia, credo che sia arrivato il momento che il Governo dia una risposta forte a tutela dell'incolumità di tutti i cittadini. Quella di oggi è una tragedia annunciata da numerosi altri eventi sanguinari”. Così in una nota Walter Caporale, Presidente di Animalisti Italiani onlus. “Siamo fermamente convinti - spiega - che il Parlamento debba inserire all’interno del Decreto Sicurezza, in discussione al Senato il prossimo 5 novembre, delle misure restrittive sulla caccia, nell'attesa che si arrivi all'abolizione della stessa" 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non si può lasciare un'arma in mano a chiunque, chiediamo che vengano introdotte delle visite di idoneità obbligatorie ogni sei mesi per coloro che hanno compiuto 65 anni e che al raggiungimento dei 70 anni venga revocata la licenza per l’attività venatoria. È inaccettabile che la licenza di porto armi per uso di caccia possa essere rinnovata ogni cinque anni, il rinnovo deve essere portato a un anno previo controlli psicofisici". Conclude Caporale: "Ogni domenica è un bollettino di guerra. Bisogna assolutamente che la classe politica ascolti l’appello di tutti gli animalisti per sospendere nel fine settimana uno ‘sport’ che toglie la vita a delle povere creature indifese. I cittadini devono sentirsi liberi di farsi una passeggiata nel bosco o di stare nel giardino di casa senza dover rischiare la vita per colpa di chi è autorizzato dallo Stato ad uccidere”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento