Intervento di 7 ore, poi il sorriso ai genitori: si è risvegliato il ragazzino precipitato

La prognosi resta riservata, ma il dodicenne caduto dal tetto dell'Auchan ha superato la delicata operazione chirurgica alle gambe. La famiglia: «Aspettiamo che gli inquirenti chiariscano i fatti»

La botola da cui è precipitato il dodicenne

Un intervento delicato e lunghissimo, durato quasi 7 ore, ben superato dal piccolo paziente che si è risvegliato e ha potuto sorridere ai genitori. E’ stato operato al femore e alle ginocchia dall’équipe dell’Ortopedia pediatrica del Salesi il ragazzino di 12 anni precipitato lunedì pomeriggio dal tetto dell’Auchan. La prognosi resta riservata, ma non è in pericolo di vita, tant’è che ha potuto parlare con mamma e papà. Certo, le sue condizioni dovranno essere attentamente valutate nei prossimi giorni e i parametri vitali costantemente tenuti sotto controllo, fino a quando i medici non riterranno opportuno sciogliere la prognosi.

Per ora resta ricoverato nella Rianimazione pediatrica del Salesi il ragazzino protagonista del terribile incidente: si trovava sul tetto del centro commerciale della Baraccola insieme a tre amici della cooperativa sociale che assiste le loro famiglie quando, per cause in corso d’accertamento, è salito su una botola dell’antincendio in plexiglass che si è frantumata sotto il suo peso ed è precipitato di sotto, schiantandosi nel corridoio della galleria commerciale dopo un volo di quasi 9 metri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’informativa della polizia, che ha condotto le indagini, è sul tavolo della Procura che indagherà per ricostruire la dinamica dell’incidente e individuare eventuali responsabilità a carico dell’assistente sociale che aveva accompagnato i minorenni all’Auchan e del responsabile della sicurezza del complesso commerciale, in merito all’adeguata recinzione dell’area interdetta al pubblico a cui il gruppetto di ragazzini ha avuto accesso. «I genitori del dodicenne ora pensano solo alle condizioni del loro figlio e sperano che si rimetta presto - spiega l’avvocato Michele Carluccio (foto in basso), a cui si è rivolta la famiglia - ma prima di compiere eventuali azioni attende che la magistratura ricostruisca con precisione i fatti». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: info e orari

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Marito e moglie investiti sulle strisce pedonali, sul posto atterra l'eliambulanza

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

Torna su
AnconaToday è in caricamento