Tumori del polmone, vertice degli oncologi ad Ancona: aumentano i casi nelle donne

Un confronto tra oncologi e istituzioni per fare il punto sulle neoplasie toraciche. I dati segnalano una diminuzione dei casi negli uomini e un aumento nelle donne

Foto di repertorio

“Le neoplasie toraciche: opinioni a confronto nella regione Marche”, l’ottava edizione si è svolta ieri ad Ancona presso Ego Hotel. Responsabile scientifico la professoressa Rossana Berardi direttore della Clinica Oncologica Università Politecnica delle Marche Azienda Ospedaliero Universitaria, Ospedali Riuniti Ancona che ha curato l’introduzione ai lavori. Sono seguiti i saluti delle autorità: Sauro Longhi Rettore Università Politecnica delleMarche, Michele Caporossi Direttore Generale Ospedali Riuniti di Ancona, Marcello D’Errico Preside Facoltà di Medicina Università Politecnica delle Marche, Fabrizio Volpini Presidente IV Commissione Salute Regione Marche e Luca Ceriscioli Presidente della Regione Marche.

Gli oncologi marchigiani si sono riuniti per parlare di oncologia toracica insieme agli specialisti che contribuiscono alla gestione dei pazienti, proseguendo nel percorso di condivisione delle buone pratiche in ambito oncologico. Nove le sessioni: Tumore polmonare la buona diagnosi, Diagnosi anatomo-patologica ebiomarcatori, Tumor Mutational Burder (TMB) biopsia liquida promesse e limiti, Carcinoma polmonare non a piccole cellule il percorso ottimale nella malattia avanzata non oncogene addicted, Carcinoma polmonare non a piccole cellule il percorso ottimale nella malattia avanzata oncogene addicted, Carcinoma polmonare non a piccole cellule il percorso ottimale nella malattia localmente avanzata (stadio III), Carcinoma polmonare a piccole cellule controversie e prospettive future, Quando il tumore non è il target l’iponatremia nel paziente oncologico, Neoplasie toraciche rare (neoplasie timiche, mesotelioma) il percorso ottimale. «I tumori del polmone rappresentano tumori ad elevata incidenza e mortalità – ha detto Rossana Berardi – con 42.500 nuovi casi stimati per il 2019. L’incidenza negli uomini è in riduzione, mentre si assiste ad un aumento del 2,2% annuo nelle donne principalmente per la preoccupante abitudine al fumo». La Berardi ha inoltre parlato delle grandi novità in ambito terapeutico con l’introduzione di farmaci a bersaglio biomelocolare e dell’immunoterapia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

  • Schianto sulla Flaminia, coinvolta un'auto della finanza: feriti e traffico in tilt

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento