Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Era l'uscita pedonale di sicurezza, avventura da incubo sotto il viadotto – VIDEO

Parlare di degrado questa volta è riduttivo

 

Una delle uscita di sicurezza per i pedoni dell’asse attrezzato, chiusa a metà degli anni ’90, è diventata nel corso del tempo una gemella della foresta amazzonica. Abbiamo provato a raggiungere l’altro capo del viadotto, passandoci sotto, insieme a Valentina Sturani. La ragazza conosce quel labirinto come le sue tasche avendo trascorso l’infanzia in zona Brecce Bianche. Tra vegetazione, fango, siringhe, rifiuti, graffiti e zanzare la tentazione di demordere c'è stata più volte. I cunicoli che se sembravano impercorribili erano solo l'anticamera di un tunnel frequentato da chissà chi. Valentina ci ha fatto da guida in un percorso nel quale mancavano solo le anaconda. Guardare per credere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento