Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storia di Samuele: «Sono trans, troppe violenze, lascerò le Marche» | VIDEO

Il racconto di Samuele Appignanesi, ragazzo transgender che oggi era in piazza Cavour insieme ad altre centinaia di persone per chiedere la trasformazione in legge del Ddl Zan: «Mi dicevano "Ti capisco, essere donna è brutto, ma non volerlo essere non ha senso"»

La storia di Samuele Appignanesi, 19enne transgender del maceratese, che ha voluto tenere riservato il suo vecchio nome da ragazza: «Per lungo tempo mi sono definita lesbica, ma dentro di me ho sempre saputo che non ero una ragazza. Sono cresciuta molto religiosa e questa parte di me l’ho dovuta reprimere. Se ne parlavo mi dicevano “essere donne è brutto, ma non volerlo essere non ha senso”. Ho fatto coming out a gennaio, la mia famiglia mi chiama ancora con il mio vecchio nome anche se cercano di fare del loro meglio per sopportarmi. Appena fai coming out la notizia si diffonde, i tuoi voti a scuola improvvisamente si abbassano e il Ddl Zan potrebbe aiutare in queste situazioni. In Italia ci insegnano a stare zitti, perché ci vogliono convincere che siamo noi quelli sbagliati». Il suo racconto. 

Si parla di

Video popolari

La storia di Samuele: «Sono trans, troppe violenze, lascerò le Marche» | VIDEO

AnconaToday è in caricamento