Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Senza acqua da 15 giorni nella casa del Comune: «Costretta a lavarmi a lavoro» | VIDEO

Ester Maccioni racconta il disagio che vive quotidianamente nella casa di proprietà comunale. La donna rivela di dover perfino fare la doccia in palestra o sul posto di lavoro

 

ANCONA - Ester Maccioni abita in un condominio di via Astagno di proprietà del patrimonio comunale. Da 15 giorni vive con un filo d’acqua insufficiente, dice, per lavarsi in casa. Racconta che le tubature sono talmente incrostate dal calcare che la pressione non è sufficiente neppure a far partire in tempi rapidi il sistema di riscaldamento. Riparazioni? «La manutenzione straordinaria qui spetta al Comune- spiega Ester- abbiamo segnalato il problema diverse volte, anche stamattina, ma non si è visto nessuno». Il disagio, dice la donna, non esiste solo per lei ma per altre cinque famiglie che vivono nello stesso fabbricato. Eppure un filo d'acqua dal rubinetto della cucina esce: «Solo perché siamo al mattino di un giorno feriale e nel condominio non c'è nessuno, altrimenti non avrei neppure questo. Come faccio a lavarmi?- conclude- nello spogliatoio del mio posto di lavoro oppure in palestra, in casa non posso farlo». L'assessore alle manutenzioni del Comune, Stefano Foresi, ha avviato una verifica della situazione.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento