Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quattro zampe per la libertà: i detenuti saranno maestri di pet teraphy - VIDEO

Il progetto formativo è stato ideato per riabilitare i detenuti e dare loro la possibilità, una volta liberi, di gestire un cane anche nei percorsi di pet therapy per disabili. Consegnati i primi 12 attestati a Montacuto

 

Un progetto per dare la possibilità ai detenuti di Montacuto, una volta liberi, di diventare educatori cinofili e maestri di pet therapy. Il progetto, portato avanti dalle associazioni  “Sguinzagliati” di Senigallia e “Il mio labrador” di Macerata, include attività formative per interagire con i cani ma anche un percorso di pet teraphy per persone disabili. Il corso, previsto da un bando del Comune di Ancona, ha convolto i primi 12 detenuti coordinati dagli educatori cinofili Gabria Pierfederici (Sguinzagliati) e Andrea Zenobi (Il mio Labrador). Al termine delle ultime attività, questa mattina sul campo da calcio della casa circondariale, sono stati consegnati i rispettivi attestati. I cani che hanno partecipato al progetto sono stati già affidati in adozione dall’associazione “Code Ribelli” di Senigallia. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento