Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sorella della vittima e l’amico di famiglia: «Appena entrati in casa abbiamo capito la gravità» | VIDEO 

I due sono stati i primi a entrare nell’appartamento al secondo piano di via Cupramontana e raccontano la tragedia che si sono trovati davanti agli occhi

 

Il racconto drammatico di Junior Massimo Bazzano e Liviana Paladini. Il primo è un amico di famiglia, la signora è invece la sorella di Giorgio Paladini, rimasto vittima di una fuga di monossido di carbonio in casa venerdì sera. I due sono stati i primi a entrare nell’appartamento al secondo piano di via Cupramontana e raccontano la tragedia che si sono trovati davanti agli occhi. Ancora da ricostruire le cause che hanno portato all'accaduto, secondo le prime ricostruzioni si tratta di una perdita di monossido dalla caldaia. Il figlio e la moglie della vittima, che si trovavano nello stesso appartamento, sono stati portati in ospedale. Per l'80enne non c'è stato nulla da fare. Salvo il cane della famiglia. Bazzano: «Forse il nostro arrivo ha contribuito a salvare altre persone». 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento