Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vaccini, sanità e scuola: i centri sociali scendono in piazza | VIDEO

Le parole degli attivisti dei Centri Sociali delle Marche, scesi oggi in piazza Roma per una manifestazione contro la gesitone dell'emergenza pandemica. Tra loro un insegnante: «Rientro a scuola? Non si lavora per creare le giuste condizioni»

 

Un centinaio di persone con mascherine sul volto, cartelli in mano e nessuna bandiera politica a sventolare. Gli attivisti di Centri Sociali delle Marche si sono radunati a piazza Roma per manifestare pacificamente contro la gestione dell’emergenza pandemica da parte della Giunta Acquaroli. Proprio la politica della Regione è stata il bersaglio di parole forti, pronunciate all’altoparlante o scritte su cartelli e striscioni. «La Giunta Acquaroli sta producendo morti- attacca l’attivista Nicola Mancini- la nostra Regione è stata trasformata in un lazzaretto a cielo aperto da chi, per far felice qualche bottegaio, ha mandato su questa giunta di improbabili. Ha fatto correre il Covid per soddisfare un certo tipo di elettorato che crede nella priorità del profitto». Le voci delle persone in piazza.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento