Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgia Meloni sul luogo dell'incendio: «Io non corro contro la Lega» | VIDEO

Giorgia Meloni e Francesco Acquaroli sul luogo distrutto dal maxi incendio per chiudere la campagna elettorale. La Leader FdI interviene sulle ultime polemiche

 

Giorgia Meloni ha visitato l'area ex-Tubimar distrutta dall'incendio, accompagnata dal candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Marche, Francesco Acquaroli. Dopo il sopralluogo, la leader di Fratelli d'Italia ha commentato le indiscrezioni sulle presunte fibrillazioni con gli alleati della Lega per la composizione della giunta regionale in caso di vittoria: «Il centrodestra governa diverse Regioni italiane e lo fa con serenità, sono rari i momenti di frizione- dice la Meloni-. Mi pare che a comporre le giunte mediamente siamo più veloci dei nostri avversari. Quanti e quali debbano essere gli assessori si valuta sulla base del consenso dato dai cittadini e prendendo le persone con le migliori competenze perché martedì, in caso di vittoria, non finisce una battaglia ma inizia una battaglia. Noi guardiamo ai prossimi 5 anni». E sul candidato Acquaroli, difeso con forza nel momento in cui crescevano le ambizioni della Lega di poter indicare il candidato governatore, Meloni ritiene sia «la persona giusta per governare le Marche» ed anzi ritiene che «nel corso della campagna elettorale gli alleati abbiano imparato ad apprezzare ancora di più i suoi modi, la sua competenza e la sua serietà».

«Io lavoro per far crescere Fdi ma il mio obiettivo finale qui nelle Marche è far vincere Acquaroli con una maggioranza importante perché abbia numeri e compattezza per poter fare le cose coraggiose di cui questa Regione ha bisogno. È lo stesso obiettivo che ho al Governo della nazione. Non avrebbe molto senso puntare a crescere a discapito dei tuoi alleati se poi vuoi andare a governare insieme. La mia corsa non é sulla Lega, la mia corsa é sul M5s e sul Pd, sugli avversari, sull’astensionismo. Io sono una persona molto scaramantica, sono una persona abituata a combattere prima di dichiarare vittoria - dice Meloni-. Il fatto che oggi vengono dati per riconfermati i due governatori uscenti del centrodestra racconta molto in tema di buon governo così come il fatto che i quattro che stanno combattendo siano i governatori delle quattro Regioni del centrosinistra. Siamo una coalizione abituata a governare insieme, mentre dall'altra parte c'é una maggioranza di Governo che non riesce ad andare insieme neppure qui nelle Marche». (AGENZIA DIRE)

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento