Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storica trattoria durante l'emergenza: «Non si ride più, ma io non mollo» | VIDEO

Abbiamo incontrato Corrado Bilò, titolare della trattoria "La Moretta", che ci ha spiegato come è cambiata la sua attività nei giorni dell'emergenza sanitaria. Uno spaccato della ristorazione anconetana e della vita sociale in città

 

ANCONA Ha già mandato alcuni membri del personale in ferie, perché l’attività ormai è crollata di oltre la metà. Corrado Bilo’ racconta come la sua storica trattoria “La Moretta” vive e prova a lavorare nei giorni del Coronavirus. Spiega che in alcuni giorni in sala ci sono non più di 5 persone, le disdette a febbraio sono state numerose. E il clima? «Non si ride più, ci sono solo sorrisi forzati e pieni di dispiacere». Bilo’ ha appeso dei cartelli fuori dalla trattoria dal messaggio esplicito: “No Coronavirus, ristorante aperto”. La chiusura? E’ un’ipotesi se le cose non cambieranno: «Ma sarebbe solo temporanea- spiega il titolare finché ci sono io questo posto non chiuderà mai». L'intervista video.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento