Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sorpresa in Comune, c'è Conte e ci mette la faccia: «L'"ultimo miglio" si farà» | VIDEO

Il premier è intervenuto durante l'incontro a Palazzo del Popolo, organizzato dal sindaco Valeria Mancinelli proprio sul progetto dell'uscita verso nord dal porto di Ancona. Un estratto dell'intervento del Presidente del Consiglio

 

«Il progetto chiamato “Ultimo miglio” è stato inserito nel piano “Italia Veloce” dal Ministero delle Infrastrutture e allegato al Documento di Economia e Finanza. Il Governo è determinato a realizzare quest’infrastruttura. Per quanto riguarda la Valutazione di impatto ambientale, nel Decreto semplificazioni, sarà prevista una abbreviazione dei tempi. Si tratta di un’opera che riteniamo assolutamente strategica” di grande rilevanza per consentire al porto di Ancona di esprimere tutte le sue potenzialità». Così è intervenuto a sorpresa il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte all’ incontro di oggi sul cosiddetto “Ultimo miglio” ovvero il progetto di uscita a Nord del porto di Ancona che prevede tutta una serie di interventi connessi, come la creazione del lungomare Nord con gli escavi del porto, miglioramenti alla linea ferroviaria, la creazione della bretella di collegamento e il raddoppio della Statale 16. L’incontro odierno ha visto la partecipazione dei numerosi soggetti coinvolti nell’intero progetto: Comune, Autorità portuale, Capitaneria di porto, Camera di Commercio, Rfi, associazioni di categoria, sindacati, ecc. L’incontro di questa mattina, svoltosi a Palazzo del Popolo e in teleconferenza, a partire dalle 12, aveva preso avvio con la proposta del sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli di inviare una lettera al Governo centrale con la quale chiedere tempi certi nei vari passaggi dell’iter procedurale. A sorpresa, la risposta in diretta del Presidente Conte che ha rassicurato sulla volontà del Governo di sostenere l’opera nella sua interezza.

Per il raddoppio della SS16, il progetto definitivo è già approvato e finanziato, l’Anas ha in corso la procedura di esproprio dei terreni, poi è prevista la gara per i lavori. Lungomare Nord, con un progetto definitivo già approvato e finanziato si attende il via libera sulla Valutazione di impatto ambientale dal ministero dell’Ambiente. Per la bretella di collegamento, di 3,4 km, l’Anas a giugno ha sancito la scelta del progetto con uscita allo svincolo di Torrette della SS16, passando a Sud dell’ospedale con la previsione di gallerie e viadotti. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento