Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 La storia infinita del cimitero: «Da due settimane operai spariti di nuovo» | VIDEO 

E’ un tormento che appare senza fine quello dei lavori di ampliamento del cimitero di Gallignano. I residenti denunciano l’ennesimo stop ai lavori per la realizzazione dei 30 nuovi loculi. La vedova: «Sono pronta a incatenarmi in Comune»

 

E’ un tormento che appare senza fine quello dei lavori di ampliamento del cimitero di Gallignano. I residenti denunciano l’ennesimo stop ai lavori per la realizzazione dei 30 nuovi loculi. I lavori, attesi da tempo, sono partiti il 21 ottobre 2020 per poi fermarsi dopo meno di una settimana a causa di un cavo trovato inaspettatamente durante gli scavi. Rimosso l’ostacolo, sono state le certificazioni sanitarie presentate dalla ditta appaltatrice a fermare di nuovo il cantiere. Nuovo “pronti-via” e ora il nuovo stop, e c’è anche chi minaccia di incatenarsi davanti al Comune di Ancona. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento