Martedì, 19 Ottobre 2021
Salute Centro storico / Piazza Roma

Salute e prevenzione, screening gratuito in piazza: ecco i rischi del diabete

L’iniziativa, in occasione della giornata mondiale del diabete, è organizzata dal Lions Club in collaborazione con l’Inrca di Ancona. Il campione di sangue viene analizzato all'istante

Il miglior modo per combattere il diabete è prevenirlo e fino alle 18,30 di oggi gli anconetani hanno la possibilità di scoprire se i loro livelli di glicemia sono vicini o sopra il livello di guardia. In un gazebo installato a piazza Roma sarà possibile eseguire uno screening gratuito e in pochi secondi. L’iniziativa, in occasione della giornata mondiale del diabete, è organizzata dal Lions Club “Ancona Host” in collaborazione con l’Inrca. Il test prevede una piccola puntura sul dito da cui viene raccolto il campione di sangue che sarà analizzato sul posto. In pochi secondi sarà possibile sapere se i livelli di glicemia sono tali da richiedere un consulto al proprio medico di famiglia.

Cos'è e come si affronta

A eseguire lo screening è il dottor Marzio Merli del Lions Club: «La famigliarità del diabete è documentata e con una diagnosi precoce, che si fa essenzialmente con il controllo della glicemia a digiuno attraverso un semplice stick, si prendono le contromisure necessarie. La fortuna è che nella nostra città c’è un centro antidiabetico specializzato che permette di far fronte a queste cose». Il valore glicemico, spiega il medico, non deve superare i 120 mg/dl : «Quel valore, raccolto a digiuno, può rappresentare una situazione da controllare nel tempo. La diagnosi va poi completata con altri dosaggi, come l’emoglobina glicata, che completano l’assetto diagnostico del problema». A fine test verrà rilasciato un foglio con il valore di glicemia raccolto, che la persona può sottoporre al proprio medico di famiglia. «Ad Ancona non c’è un allarme diabete» spiega Merli, anche perché la cittadinanza ha risposto positivamente alle occasioni di screening: «Siamo alla seconda uscita, già lo scorso anno c’erano stati un centinaio di controlli per strada, quest’anno a metà della giornata siamo arrivati intorno ai 70. Direi che la gente si sottopone volentieri ai controlli». Le misure preventive da rispettare, spiega il medico, sono l’attività motoria e una dieta equilibrata. 

I rischi

Il diabete, se sottovalutato, può comportare altri disturbi di tipo cardiovascolare. «Nelle persone con elevato rischio di sviluppare il diabete di tipo 2, un’ adeguata modificazione dello stile di vita dimezza la possibilità di andare incontro alla malattia» spiega Marzio Merli. In Italia ogni anno circa 50mila diabetici sono colpiti da un infarto o da un ictus. 2 mila diabetici sono costretti a iniziare la dialisi perché il rene non funziona e ben 10 mila subiscono l’amputazione di gambe o piedi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute e prevenzione, screening gratuito in piazza: ecco i rischi del diabete

AnconaToday è in caricamento