rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Volley

Tie-break fatale, la Nef Osimo cede a Pesaro all'ultimo respiro

La Nef Osimo lotta ma non basta, a sorridere è Pesaro

LA NEF Osimo cede in casa contro la Montesi Volley Pesaro per 2-3. Una prova di qualità e tanto orgoglio per i ragazzi di Riccardo Baldoni, ma non è bastato contro l’attuale seconda forza del campionato. I rossoblu venivano da un’importante vittoria su Rimini e volevano proseguire nel loro inseguimento alla capolista Paoloni Macerata, mentre d’altro canto i “senza testa” volevano subito cancellare l’ultima prova opaca contro l’US Volley 79.

Silvestrelli e Stella partono fortissimo e consentono alla squadra di coach Baldoni di gestire un buon vantaggio già nel primo set. Morichelli per la Montesi prova con qualche bell’attacco ad accorciare, ma i “senza testa” sono determinatissimi grazie agli ace di Silvestroni e Caciorgna. Questo primo set lo fanno loro col punteggio di 25-12. Secondo set dove i pesaresi provano a portarsi avanti grazie a Caselli e agli attacchi di Morichelli e Ciabotti. C’è qualche errore di troppo in casa LA NEF in fase di palleggio, così Silvestrelli prova a trascinare i suoi ma gli ospiti pareggiano i set, grazie agli attacchi di Morichelli, per 19-25. La squadra di coach Baldoni è in giornata e lo dimostra anche nel terzo set, contro un avversario di tutto rispetto. Stella e compagni mantengono il set in equilibrio: Di Martino entra e fa subito ace, 17-17 in un parziale davvero combattuto. L’equilibrio viene spezzato da un grande Morichelli, e il punto decisivo a muro di Mandoloni fissa il risultato sull’1-2. Quarto set con LA NEF Osimo che inizia subito forte grazie a Silvestrelli e Stella: a metà frazione i “senza testa” conducono per 13-7. Ottima ancora la prova di Morichelli, con gli ospiti che restano in scia anche grazie anche a Caselli. L’ace di Cremascioli ed il muro di Silvestroni, in coabitazione con Silvestrelli, vale per LA NEF il quarto set per 25-19. Caciorgna e Silvestroni partono forte in questo quinto e decisivo set, però Ciabotti con due grandi ace e il solito Morichelli mettono il primo vantaggio ospite sul 5-7. L’errore di Morichelli vale il pareggio osimano, sul 10-10, a sottolineare l’equilibrio che c’è in tutto il match, fino al punto definitivo del 13-15 di Schiaratura che decreta la Montesi Volley Pesaro vincitrice in una sfida tiratissima e ben giocata da tutte e due le squadre.

“C’è rammarico per il terzo set giocato sotto tono – commenta coach Riccardo Baldoni – che è stato determinante perché avevamo l’inerzia del match a nostro favore. Li abbiamo lasciati giocare un po’ troppo e Pesaro ha dei valori che, se li lasci giocare, ne approfittano. Nel finale hanno fatto tre difese importanti ed hanno meritato di chiudere in questo modo. Comunque sono contento perché abbiamo dato un segnale rispetto alla partita precedente dove tanto cose non avevano funzionato”.

LA NEF OSIMO – MONTESI VOLLEY PESARO: 2-3 (25-12; 19-25; 23-25; 25-19; 13-15)
LA NEF OSIMO: Cremascoli 8, Genovesi, Silvestroni 9, Stella 15, Schiaroli, Silvestrelli 20, Vignaroli 6, Di Martino 1, Di Nisio, Caciorgna 12, Polidori, Sparaci All. Baldoni
MONTESI VOLLEY PESARO: Hoxha 2, Mancinelli, D’Urso, Caselli 4, Giorgi, Mei, Mandoloni 8, Ferro, Ciabotti 6, Morichelli 31, Schiaratura 19, Cristiano, Sabatini All Fabbietti
ArbitriGasperotti Elisa – Pardo Claudio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tie-break fatale, la Nef Osimo cede a Pesaro all'ultimo respiro

AnconaToday è in caricamento