Volley

Prende sempre più forma il settore giovanile del Cus Ancona: oltre 100 iscritti

Grande soddisfazione per il Centro Universitario Sportivo che sta pensando a questo progetto pallavolistico da almeno tre anni

L’idea di mettere in piedi un settore giovanile di pallavolo in casa del Cus Ancona risale a tre anni fa, poi questa società sportiva, come il resto delle altre realtà, si è ritrovato a fare i conti con la pandemia da Covid 19 che di fatto ha bloccato o quasi buona parte dell’attività di base. A distanza di tre anni i numeri parlano chiaro con il Cus che in questi giorni ha superato la soglia dei 100 iscritti. L’artefice di questo successo è Michele Pelosi, bravo a catalizzare tutte le forze e soprattutto a creare un gruppo unito e vincente.

Complimenti a parte, lo stesso responsabile della sezione del Cus Ancona preferisce guardare avanti in attesa dell’inizio dei vari campionati: “Se siamo riusciti ad arrivare a questo livello il merito è del gruppo e di tutte quelle persone che fin dall’inizio hanno creduto in questo progetto. Anno dopo anno siamo riusciti ad aggiungere nuovi tasselli, basti pensare al settore giovanile riservato al maschile che in pochi mesi ha toccato oltre 30 adesioni”. È possibile fare il punto della situazione per quello che riguarda l’intero settore giovanile?

Ecco la sua risposta: “Renato Messale sarà chiamato a guidare l’under 16 femminile, Marco Soffici avrà la responsabilità dell’under 14 e di una formazione dell’under 13. L’altra squadra, sempre dell’under 13, sarà allenata da Cecilia Lotti. Per il mini volley Valentina Paoltroni, mentre il micro volley verrà seguito da Giulia Vecchietti. Per quello che riguarda il maschile abbiamo delle formazioni under 12 allenate da Angelo Mecarelli. Nei prossimi giorni si saprà qualcosa in più circa l’inizio dei vari campionati”.

Un settore giovanile quello del Cus Ancona che può contare anche su una serie di palestre: “Oltre agli impianti di Posatora, l’attività come negli anni passati verrà svolta al Palasabbatini, alle scuole Collodi, alle Michelangelo all’istituto del Pinocchio e alle Brecce Bianche presso ISTVAS”. Quantità, ma anche qualità per questa società, un particolare che lo stesso Michele Pelosi ci tiene a sottolineare: “Certi risultati in termini numerici non si ottengono per puro caso ma con il lavoro che viene svolto in palestra. Le famiglie ci affidano questi ragazzi ben sapendo la preparazione dei nostri tecnici. Nulla viene lasciato al caso. Numeri a parte ci sono anche i risultati sul campo basti pensare che il Cus Ancona alla sua prima apparizione nel campionato under 13 ha conquistato con Marco Soffici in panchina il titolo provinciale risultando poi la quarta forza a livello regionale”.

Una realtà, quella del Centro Universitario Sportivo anconetano, che vale la pena continuare a seguire, non solo per il volley, ma anche per altri sport che riservano puntualmente grandi soddisfazioni come il calcio a 5 e il ping pong. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende sempre più forma il settore giovanile del Cus Ancona: oltre 100 iscritti

AnconaToday è in caricamento