Sport

Disparità uomini-donne, superato il dissidio: il trofeo Valmusone verso i campionati europei di cross

Un tamtam mediatico ha scosso l’importante gara di Corsa Campestre del 5° Cross Valmusone

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

La settimana scorsa un tamtam mediatico ha scosso l’importante gara di Corsa Campestre del 5° Cross Valmusone, ultima prova di un trittico di gare valide per la Selezione ai Campionati Europei di Corsa Campestre, oggetto del contenzioso la disparità di trattamento tra atleti uomo e donna . Questo evento sportivo a causa di ciò ha corso un serio rischio di essere annullato da parte dell’Associazione Sportiva Osimana. Quanto ciò è stato scongiurato grazie alla inattesa cordata di sostegno con in testa l’Amministrazione Comunale di Osimo e la Federazione Italiana d’Atletica Leggera. Il lodevole supporto e la vicinanza di queste istituzioni , ha fatto si ì che l’evento, nato sotto l’egida dello Sport, non lasci alcun dubbio sull’operato dell’Associazione organizzatrice, che garantirà riconoscimenti alle Atlete pari a quelli degli Atleti della Categoria Assoluti. Per dovuta informazione, vi è da dire che l’Associazione Sportiva Osimana, nel volantino oggetto del contenzioso, aveva riportato la diversificazione dei premi in quanto le due gare, erano diverse e ben distinte tra loro sia nel chilometraggio, 10 Km per gli Atleti Assoluti, e 7 Km per le Atlete Assolute, che negli orari di partenza, 11.20 la gara delle donne e alle ore 13.00 quella degli uomini.

Di tutto ciò, quello che rammarica, l’accanimento mediatico ed inquisitivo attraverso diversi messaggi comparsi sul social Facebook. Quanto ciò evidenzia ignoranza su di una Associazione sportiva della quale non si conosce il suo passato storico e ne l’attuale presente, fatto da un settore Master, Assoluto e Giovanile, che in questi ultimi 3 anni con i suoi atleti ha portato ad Osimo due Titoli Nazionali e due di Vice Campioni Italiani Assoluti. Oltre a ciò si fa notare che nel mese di Settembre scorso, nella cerimonia di premiazione della 35^ Edizione del Trofeo 5 Torri, i riconoscimenti sono stati riconosciuti con parità di trattamento tra atleti uomo e donna, in quanto il regolamento per le manifestazioni su strada prevede gli stessi chilometri e partenze in contemporanea e pertanto premi uguali per tutti. Alla luce di tutto ciò, ci si augura che gli Enti Federali preposti possano porre in essere regole precise e chiaramente comprensibili che regolamentino le gare di cross, affinchè tali fatti non abbiamo a ripetersi e con l’auspicio di adottare sagge decisioni, rivolte a dare certezze e ad agevolare queste fantastiche manifestazioni. Per il bon fine della manifestazione l’Associazione Sportiva Dilettantistica Atletica Amatori Osimo invita tutta la comunità della Valmusone a sostenere questo avvenimento che ci vede tutti insieme coinvolti per la buona riuscita dell’evento.

Gianni Le Moglie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disparità uomini-donne, superato il dissidio: il trofeo Valmusone verso i campionati europei di cross

AnconaToday è in caricamento