“Noi giochiamo per la Macroregione Adriatico Ionica”: al via domani il torneo

Il torneo si svolgerà domani e dopodomani all'Aspio e al Dorico sotto la regia dell'ufficio scolastico regionale e della Giovane Ancona e prevede la partecipazione di sei quadre della categoria Giovanissimi

Inizia domani pomeriggio il terzo trofeo “Noi giochiamo per la Macroregione Adriatico Ionica” organizzato nell’ambito delle iniziative previste dalla Regione Marche e dal Forum delle città dell’Adriatico e dello Ionio nel percorso che porterà l’UE al riconoscimento della Macroregione. Il torneo si svolgerà domani e dopodomani all’Aspio e al Dorico sotto la regia dell’ufficio scolastico regionale e della Giovane Ancona e prevede la partecipazione di sei quadre della categoria Giovanissimi: oltre ai classe 2001 della Giovane Ancona, le altre formazioni in gioco saranno l’Us Ancona 1905, l’Ac Cesena, l’As Bari, la Vigorina Senigallia e l’Hajduk Spalato.

Due triangolari da tre squadre ognuno. Nel girone A Spalato, Bari e Senigallia, nel girone B Cesena, Ancona e Giovane Ancona. Il girone A giocherà allo stadio Dorico domani a partire dalle ore 17 con Spalato-Senigallia, poi alle 17,45 Senigallia-Bari e infine alle 18,30 Spalato-Bari. Al campo dell’Aspio Vecchio si inizierà a giocare alle 15,30 con Ancona-Giovane Ancona, poi alle 16,15 Cesena-Giovane Ancona e infine alle 17 Cesena-Ancona.
Mercoledì alle 15 al Dorico finalina fra le seconde classificate dei due gironi, mentre la finalissima tra le prime classificate dei due gironi si giocherà sempre al Dorico ma alle 16,30.

Il programma della due giorni prevede anche uno spettacolo di danza hip hop al parco Belvedere di Posatora domani alle 21,30, mentre mercoledì mattina alle 11,45 il saluto del sindaco Mancinelli alle sei squadre partecipanti nell’ex sala consiliare di Palazzo del Popolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

Torna su
AnconaToday è in caricamento