Termoforgia Jesi, il duro comunicato della Curva Nord

Nei giorni scorsi parte della Curva è stata attaccata sui social network. Questa la nota integrale

La Curva Nord

Questo il comunicato integrale fatto uscire nella mattinata di oggi dalla Curva Nord della Termoforgia Jesi. Nei giorni scorsi c'erano stati, soprattutto sui social network, vari attacchi ai tifosi della Nord che hanno risposto in questo modo. La nota:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La Curva Nord continua ad essere attaccata per degli atteggiamenti che secondo i "benpensanti" sono sbagliati. I giudizi da tastiera non fanni parte del nostro modo di essere. Ad ogni azione corrisponde una reazione. Veniamo etichettati come "pseudo-tifosi" da chi effettivamente non conosce la realtà dei fatti. Noi della Curva Nord abbiamo sempre seguito, sostenuto e portato il nome di Jesi in tutti i palazzetti d'Italia, investendo tempo e facendo sacrifici per la nostra passione, nonostante partite vergognose ed atteggiamenti inadeguati ed irrispettosi di parte della squadra. Noi andiamo avanti per la nostra strada, consapevoli dei nostri valori, sostenendo la maglia simbolo della nostra città, a prescindere da chi la indossa e da chi fa parte della nostra storia. Per tutti quelli che hanno a cuore questi colori, domenica ci giochiamo la salvezza a cento... Noi ci saremo!»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento